Si è chiusa la scorso maggio la selezione 2017 per il Premio Letterario “Città di Ventimiglia”, ed è stato decretato da poco il nome nel vincitore. Si tratta di Belmonte Fulvio di Chiusanico, docente di materie letterarie presso il Liceo Scientifico G.P. Viesseux di Imperia, che ha partecipato al bando con il romanzo “La casa sull’acqua”. L’opera vincitrice è stata selezionata dalla giuria composta da Mario Raimondo (Presidente), Isabella Berrino, Daniela Gandolfi, Marco Muraro, Gianmarco Parodi, Diego Marangon e Corrado Ramella, con l’approvazione di Andrea Gessner, Presidente e Direttore Editoriale della casa editrice Nottetempo di Milano, partner nell’edizione 2017 del Premio.
Intanto sta prendendo forma l’organizzazione della cerimonia di presentazione al pubblico del libro vincitore, che sarà stampato entro il mese di novembre: l’evento si terrà il 16 di dicembre nei locali della Biblioteca Aprosiana del centro cittadino, con l’esposizione e la vendita delle collezioni di Nottetempo su banchetti che probabilmente si posizioneranno nel caratteristico chiostro di Sant’Agostino. L’evento è in via di definizione e sono previste alcune iniziative correlate.

Il premio, nato nel 2008 con l’obiettivo di incoraggiare nuove voci a esplorare storia, tradizioni, contemporaneità del territorio intemelio e della sua collocazione di frontiera, ha via via approfondito e sviluppato il suo tema originario nelle diverse declinazioni di “confine”. La scelta della nuova casa editrice e la politica di promozione oltre i confini regionali sottolineano la volontà di dare maggior respiro al concorso, scelta che ricade anche sul tema di quest’anno, che vuole liberarsi dallo stretto vincolo di territorialità ventimigliese.

(Visited 54 times, 1 visits today)