Si terrà al Palafiori di Sanremo, dal 25 al 27 ottobre 2012 la prima edizione dell’Ebook.fest experience, un evento dedicato all’editoria digitale in ogni suo aspetto: dai servizi e prodotti tecnologici alle applicazioni, agli sviluppi e ai vantaggi che questi nuovi strumenti possono offrire all’utente nella vita quotidiana.

La nascita dell’E-book, o libro elettronico, viene da molti considerata il 1971, anno in cui Michael S. Hart crea il Project Gutenberg, noto anche con l’acronimo PG, con l’obiettivo di realizzare una biblioteca di versioni elettroniche dei libri stampati e liberamente riproducibili. Nel luglio 2012 questo Progetto, che ha preso il nome dal pioniere tedesco della stampa, vantava oltre 40.000 titoli disponibili.

Da allora il mercato digitale si è notevolmente espanso a livello globale, riproponendo spesso tra gli ‘addetti ai lavori’ soprattutto a lettori e scrittori, il reiterato dilemma: libro cartaceo o libro digitale?

I puristi, ovviamente, tifano per il primo. Come rinunciare al piacere di sfogliare le pagine fresche di stampa, di odorarne il profumo unito a quello dell’inchiostro; di poterne sottolineare le righe e appuntarvi delle note personali e di riporre poi le opere letterarie, così profondamente ‘vissute’, in file ordinate nelle biblioteche più o meno grandi di casa?

In contrapposizione, tanti ‘famelici’ divoratori di pagine stampate apprezzano nel libro elettronico la possibilità di archiviare centinaia e centinaia di titoli con il vantaggio di poter disporre, a un modico prezzo, di sconfinato materiale di lettura senza, appunto, riempirsi le stanze d’ingombranti volumi.

Chi avrà ragione? Come disse il grande letterato lombardo, Alessandro Manzoni, in risposta al quesito del titolo: ‘Ai posteri l’ardua sentenza’. Ma tra fautori e detrattori già alcuni voci autorevoli sono intervenute sull’argomento.

Tra di esse quella di Robert Darnton, stimato direttore della Biblioteca di Harvard (con i suoi 17 milioni di testi è la più grande del mondo) e autore de ‘Il futuro del libro’ (Adelphi, 2011) che, alla vigilia della sua partecipazione alla prima edizione di ‘Trieste Next’, salone europeo dell’innovazione e della ricerca, dove è intervenuto lo scorso 28 settembre, parlando dell’open access alla comunicazione scientifica, ha rilasciato la scioccante dichiarazione: “La carta resiste duemila anni, in due decenni il formato E-Book diventa obsoleto”… e detto da lui!

A supporto di tale affermazione l’installazione, nella biblioteca di Harvard e in molte altre biblioteche inglesi, delle Expresso book machine, per mezzo delle quali ogni libro digitale può essere stampato e rilegato in pochi minuti. Nell’odierno pullulare di strumenti di lettura digitale, dopo i pionieri Rocket ebook e SoftBook del 1998, quali tablet, Kindle, Nook, I-Pad, e via dicendo, dobbiamo prevedere nel nostro futuro nuove stampanti/rilegatrici per stamparci autonomamente i libri a casa?

Nel frattempo il Big Bang dell’editoria digitale per quanto concerne il sogno di Diderot di un’enciclopedia universale, è previsto per il 2013, anno in cui sarà inaugurata la Digital Public Library of America che conterrà i testi conservati nelle maggiori biblioteche universitarie degli Stati Uniti e li offrirà gratuitamente su internet: certamente per studenti, studiosi, semplici lettori e curiosi un inesauribile Pozzo di San Patrizio! Per ora chi vuole ‘allargare’ la sua biblioteca virtuale può reperire da qualche tempo nel sito di Amazon, oltre ai libri in catalogo, di ogni genere e per tutti i gusti, anche quelli di tutti gli editori digitali che pubblicano unicamente E-Book: c’è solo l’imbarazzo della scelta! Per chi invece si trova nella provincia di Imperia alla fine di ottobre e vuole avvicinarsi a questo mondo non potrà perdere l’evento Ebook.fest experience che, realizzato con la collaborazione del comune di Sanremo, tra le molte attività in programma, metterà a disposizione dei lettori alcune postazioni per la consultazione di E-book per favorire l’approccio a questo nuovo strumento, con del personale qualificato che ne illustrerà l’utilizzo. http://www.ebookfest.it