Domenica 11 febbraio alle  17.00 arriva nell’Oratorio di Santa Caterina di Cervo Fabio Genovesi, Premio Strega Giovani 2015, che porta con sé il suo ultimo libro: Il mare dove non si tocca  Mondadori. Il viaggio di un piccolo grande eroe alla scoperta della vita:

“Fabio ha sei anni, due genitori e nove nonni”. Una famiglia bizzarra, un po’ caotica, che lo fagocita. E, là fuori, un mondo da scoprire, con sorprese e delusioni; infine la consapevolezza, faticosamente raggiunta, del valore della propria “unicità”.Giorno dopo giorno, dalle elementari fino alle medie, Fabio cercherà il sempre precario equilibrio tra un mondo privato popolato di storie, pieno di avventure e animato d’immaginazione, e il mondo là fuori, confinato in mille regole opprimenti e dominato dalla legge del più forte. Tra inciampi, amori improvvisi e incontri straordinari, in un percorso di formazione rocambolesco, poetico e stralunato, Fabio capirà che le stranezze sono il nostro inesauribile tesoro di unicità, e giungerà a scoprire la propria vocazione di narratore perdutamente innamorato della vita”.

Con l’autore dialogherà Antonella Mariotti, docente dell’Istituto Ruffini, gli interventi musicali saranno a cura del chitarrista Federico Novaro, dell’Associazione San Giorgio Musica.

L’autore, lunedì 12, andrà nell’Istituto Ruffini – sede di Pieve di Teco – per incontrare i ragazzi, coniugando la sua voglia di comunicare ai giovani e l’amore per i piccoli centri, luoghi preziosi ricchi di Arte e Storia. Oltre all’Istituto Ruffini, la partecipazione del Liceo Cassini di Sanremo Imperia.

Il Progetto ha ottenuto il Patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) (Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria Ufficio V – Ambito Territoriale di Imperia) e l’autorizzazione come Corso di formazione docenti per gli insegnanti  di ogni ordine e grado di tutta la Regione.  E’ stato inserito inoltre, dall’ Istituto Ruffini, sul sito ufficiale della formazione S.O.F.I.A.

La Rassegna è ideata dalla prof.ssa Francesca Rotta Gentile e promossa dall’Associazione Culturale Cumpagnia du Servu, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e Istruzione del  Comune di Cervo (delegato all’istruzione Annina Elena) e della Provincia di Imperia; con l’intento, per di più, di valorizzare il patrimonio artistico e architettonico del meraviglioso borgo del golfo dianese.