Alle tredici in punto, gli onori di casa sono stati fatti dal Sindaco di Sanremo Maurizio Zoccarato: “Il Festival di Sanremo, come ogni anno per la conferenza stampa di presentazione, torna al Casinò, là dove nacque. E’ bello farlo almeno in questa occasione. Non viene spezzato il forte legame che unisce la città a questa manifestazione; d’altra parte il Festival rappresenta "il" valore aggiunto della realtà sanremese”.

E’ quindi la volta del "bravo" Presentatore Fabio Fazio: “Torno dopo tredici anni; Sanremo e il suo Festival fanno parte della nostra cultura. E’ quindi un onore tornarvi alla guida. Tra l’altro ciò accade in un momento significativo per la mia vita e queste sono occasioni da prendere al volo quando capitano. Quale obiettivo ci prefiggiamo? Fare sorridere e divertirci. I "big" porteranno due canzoni. Per loro un raddoppio dell’impegno; ma lo è per tutti. Anche per il direttore musicale Mauro Pagani, a maggior ragione per i cantanti. Sarà l’occasione per avere opinioni diverse. I cantanti potranno eseguire una vera e propria performance: due canzoni in gara più il brano del Venerdì sera per la serata consacrata a "Sanremo Story”.

Ci pensa Luciana Littizzetto a terremotare la conferenza stampa: “Io non sono brava a fare prediche. Sono la donna del Festival ma anche l’unica di questa “tavolata”. Porterò sul palco dell’Ariston quello che so fare meglio: l’imbecille! Farò i miei pezzi, i miei monologhi. Difficile che io possa avere interazioni con gli ospiti specie se belli…Cercherò di far ridere nei limiti della "par condicio". E se ci sono io, vuol dire che è vero che è in corso una "spending review"!. 

Continua Fazio: “Sarà un Festival targato Rai e molto “autoprodotto”. Giustamente bisogna industriarsi con quel che si ha. Ora siamo qui dove è nato il Festival. Ho visto in anteprima la fiction sulla vita di Domenico Modugno con Beppe Fiorello: una grande bellissimo spot per questa manifestazione e per questa città. Il Festival, d’altra parte, è cultura popolare. E proprio ragionando in quest’ottica, abbiamo invitato tre "colonne" del Festival di Sanremo: Albano, Cutugno e i Ricchi e Poveri. La serata di Venerdì, invece, sarà consacrata alla storia della manifestazione. Sabato sarà, invece, presente Andrea Bocelli che da Sanremo è partito per fare la carriera che ha fatto".

Littizzetto sarcastica: “Ha preso molti appunti perché non ricorda tutto!”

Fazio: “Sarà presente anche Carla Bruni che presenterà il suo disco”. Littizzetto: “Incredibile canta!”

Quindi Fazio: “Avremo anche Caetano Veloso. Insomma scelte che dimostrano la volontà di sposare la qualità della musica popolare e non solo; poi avremmo voluto qualcuno che ci desse speranza e fiducia, con un segno positivo per il futuro. In tal senso verrà come ospite Roberto Baggio. Lo aspettiamo con molta curiosità". Littizzetto: “Io ci ho fatto solo una "amichevole" ”.

Fazio: “Verrà anche Fiorello a presentare la fiction su Modugno. Non si poteva scegliere del resto palcoscenico migliore… Saranno presenti anche Neri Marcorè e Claudio Bisio. Vorrei fare anche il Festival 2014, perché tutto ciò che non ci starà nell’edizione di quest’anno lo metteremo nell’edizione del prossimo anno! Vorrei anche confermare la presenza sul palco, in due distinte serate, di due belle ragazze come Bar Rafaeli e Bianca Balti".

Littizzetto: “Ci saranno anche dei “proclamatori” alla fine di ogni serata; cui sarà affidato il compito di decretare la canzone vincitrice. Tra questi vorrei ricordare: Marco Alemanno (ultimo compagno di vita di Lucio Dalla), Tempesti (campione della pallanuoto), Carlo Cracco, Max Biaggi, Elisa de Francisca, Jessica Rossi, Filippa Lagerback, Flavia Pennetta e Vincenza Montella".

In ultimo prende la parola Mauro Pagani (Direttore Musicale): “E’ stato un grande sforzo di intenti. Un lavoro enorme per l’orchestra e la macchina organizzativa. Saranno eseguiti il doppio dei pezzi rispetto allo scorso anno. Il tempo delle prove però è rimasto immutato. Vorrei spendere le ultime mie parole per l’Orchestra Sinfonica di Sanremo. Costoro lavorano tutto il giorno a ritmi serrati ed hanno, sempre, una straordinaria professionalità. Grazie!”