Domenica 4 marzo via alla quinta edizione di Sui sentieri del Golfo, uno degli appuntamenti più gettonati del programma degli eventi di San Bartolomeo al Mare, con un programma articolato di escursioni guidate e passeggiate organizzate dall’Ufficio turismo e dal Centro Sociale Incontro. La Guida naturalistica e fotografo Luca Patelli accompagna gli escursionisti alla scoperta della natura e dei magnifici panorami del Golfo dianese e della Valle Steria, passando – in un affettuoso abbraccio – dalla costa alle montagne. A ogni appuntamento, gli escursionisti scoprono borgi antichi e mulattiere secolari, in un trionfo di colori e profumi che solo la primavera in Liguria è capace di offrire.

Famoso per le spiagge e il mare, il Golfo Dianese offre storia, natura e scorci unici. Già ai tempi dei romani era venerato come un luogo sacro. Una fitta rete di sentieri e mulattiere ha unito, nel corso dei secoli, la costa con l’entroterra e i passi di collegamento con le valli Impero e Merula, laddove partivano le carovane dirette verso il Piemonte e le regioni alpine. Sentieri che racchiudono la storia della civiltà contadina ligure e che restituiscono oggi al visitatore attento un territorio molto più profondo e autentico di quanto si pensi.

Questo il programma delle escursioni fino al 13 maggio:


Domenica 4 marzo – Trekking Urbano di San Bartolomeo al Mare

Un’escursione tra borghi, orti, chiesette e campagne, per scoprire gli angoli nascosti di San Bartolomeo, le sue borgate e quegli scorci che non si possono notare dal finestrino dell’auto e nella routine di tutti i giorni. Il miglior modo per dare il benvenuto alla primavera.
Distanza: 8,5 Km – Dislivello 150m – Durata 3 ore – Difficoltà E
Ritrovo: ore 9.30 presso ufficio IAT.

Lunedì 2 aprile – da San Bartolomeo a Colle Mea
Un’escursione che ci porterà su di una terrazza panoramica naturale a cavallo delle Valli Chiappa e Merula, dove poter pranzare in compagnia, all’aperto, con una vista d’eccezione, celebrando così la tradizione regina di Pasquetta.
Distanza 12km – Dislivello: +/- 300m – Difficoltà: E – Durata: 5 ore (comprese le soste) – Pranzo al sacco
Ritrovo: ore 10.00 presso l’ufficio IAT di San Bartolomeo al Mare.

Mercoledì 25 aprile – Anello di Villa Faraldi
Escursione ad anello sull’antica mulattiera di collegamento verso la cresta e la Valle Merula, prima e lungo il crinale, poi. Godremo dell’esplosione di colori che la natura ci regalerà nel pieno della primavera, oltre che degli scorci paesaggistici che solo la Liguria sa regalare.
Distanza 9Km – Dislivello +/- 300m – Durata 4 ore (comprese le soste) – Difficoltà E – Pranzo al sacco
Ritrovo: ore 9.30 presso IAT oppure ore 10.00 presso Comune di Villa Faraldi.

Martedì 1 maggio – dal Passo Grillarine al Pizzo d’Evigno
Un’escursione che abbraccerà il settore nord ovest del Golfo Dianese per raggiungere la cima che lo domina. Un viaggio tra diversi habitat che ci porterà dalla macchia mediterranea ai boschi di roverella fino ai pascoli alpini, attraverso panorami mozzafiato sul golfo e sulla Valle Impero fino alle Alpi Liguri.
Distanza 9Km – Dislivello +/- 300m – Durata 4 ore (comprese soste) – Difficoltà E – Pranzo al sacco
Ritrovo: ore 8.45 presso IAT oppure ore 9.30 presso Passo del Ginestro.

Domenica 13 maggio – da Diano San Pietro al Monte Lago
Risalendo il crinale da Diano San Pietro, tra oliveti ed antichi coltivi, giungeremo sul balcone del Monte Lago che domina dal suo cuore il golfo dianese.
Durata: 4 ore – Distanza: 14km – Dislivello:+/- 500m – Difficoltà: E
Ritrovo: ore 9.30 presso l’ufficio IAT di San Bartolomeo al Mare oppure alle ore 10.00 presso la Madonna della Neve, località Colla a Diano San Pietro.

Equipaggiamento consigliato: scarpe con buona suola tipo vibram, abbigliamento tecnico traspirante, a strati, giacca a vento, cappellino, buona scorta d’acqua, merenda e/o pranzo al sacco (ove indicato).