Torna l’appuntamento con Ventimiglia che spettacolo: venerdì 26 gennaio l’appuntamento a teatro è con Valentina Lodovini, in scena con Tutta casa, letto e chiesa, una serie di monologhi satirici sulla condizione femminile, scritti da Dario Fo e Franca Rame, e portati in scena da uno dei volti più popolari del cinema italiano.

Tutta casa, letto e chiesa è uno spettacolo dove si ride, e molto, ma non manca lo spazio per profonde e amare riflessioni. Il testo ha il suo debutto a Milano, nel ‘77, in appoggio alle lotte del movimento femminista, e oggi continua a essere allestito in oltre trenta nazioni. Il protagonista assoluto di questo spettacolo sulla donna è l’uomo. O meglio il suo sesso, sempre metaforicamente presente in scena, ingombrante, oppressivo. Sono anni che le donne si battono per la loro liberazione, chiedendo parità sociale e anche parità sessuale. Ma persino agli albori del terzo millennio, continuano a essere sottomesse alla cultura del maschio.

A dar voce a questa eterna lotta, quattro diversi personaggi femminili, portavoce dei brani che compongono lo spettacolo: una casalinga che all’interno della famiglia ha tutto, al di fuori della considerazione; una donna subalterna all’uomo nell’atto sessuale; un’operaia sfruttata tre volte, in fabbrica, in casa e in camera da letto, e un’Alice nel paese senza meraviglie, protagonista del
disincantato atto finale.

Per info e  prenotazioni telefoniche:

tel. 0184.6183225 (h 9.00 – 13.00, dal lunedì al venerdì)
email: teatro@comune.ventimiglia.it