Senz’altro si può sottolineare come il cartellone quest’anno dedichi del tutto spazio alla musica: infatti sono 4 gli  spettacoli di  teatro e musica: 2 spettacoli sono dedicati a due grandi cantautori italiani: a Giorgio Gaber, quello con Giampiero Alloisio – che inaugura la stagione teatrale il 24 gennaio; a Luigi Tenco  – con Roberto Tesconi – accompagnato da il gruppo musicale Subbuglio; le altre 2 proposte si incentrano su un genere musicale o rendendogli omaggio come ne “Il maestro di tango” spettacolo di parola musica e danza ambientato in una milonga o raccontando la storia di un genere come in “Sulle Vie del Blues” parola e musica dal vivo per raccontare gli inizi di quest’arte che nasce dal malessere del popolo nero nei campi di cotone.

L’unico spettacolo di prosa anche se impreziosito da musica dal vivo è il monologo di Daniela Poggi che fa rivivere sulla scena con “Eda”  una storia vera partigiana.

Ad inaugurare il cartellone giovedì 24 gennaio è il cantautore Gian Piero Alloisio che rende omaggio a Giorgio Gaber con lo spettacolo di teatro-canzone “Il mio amico Giorgio Gaber”: Ogni volta che Gaber ha parlato in pubblico di Gian Piero Alloisio lo ha definito il mio amico Gian Piero Alloisio. A dieci anni dalla scomparsa dell’inventore del Teatro canzone, Giampiero Alloisio ricambia l’affettuoso omaggio con questo spettacolo specialissimo accompagnato per l’occasione dal chitarrista storico della Band Gaber Gianni Martini

 Un omaggio sincero pieno di aneddoti e di inediti pensieri “gaberiani” sulla politica, sulla religione sull’amore e sull’arte in cui Alloisio racconta e canta l’amico entrando nei dettagli del lavoro comune di scrittura e composizione, uno spettacolo emozionante che travolge il pubblico con energia e carisma in cui si riconosce la grande lezione del maestro scomparso.

Giovedì 31 gennaio invece va in scena uno spettacolo con Roberto Tesconi su Luigi Tenco  precisamente sull’ultima notte – da qui il titolo dello spettacolo “Luigi Tenco L’ultima notte” di e con Roberto Tesconi – vissuta dal cantautore prima di morire misteriosamente in quella stanza d’albergo in pieno Festival di San Remo Con chi parlo Luigi al telefono? a chi scrisse? forse le risposte possiamo trovarle nelle sue canzoni.

Daniela Poggi sarà protagonista di “Eda” giovedì 14 febbraio monologo in cui l’attrice racconterà con passione e con il supporto dalla musica dal vivo di Desirèe Infascelli  la storia vera di Eda Bussolari, staffetta partigiana emiliana, dalla testimonianza di Eda Bussolari regia Silvio Peroni.

Cocludiamo con gli ultimi due appuntamenti che sono due spettacoli prodotti e rappresentati dal Teatro Garage con la regia di Lorenzo Costa: Il maestro di Tango regia Lorenzo Costa giovedì 28 febbraio, uno spettacolo omaggio al Tango, ma anche un giallo avvincente che si consuma all’interno di una milonga: una donna rivive tra parola musica e danza  una storia di passione in cui l’amore per questo ballo e l’amore tout court si confondono e due uomini incombono su di lei e Sulle vie del Blues regia sempre di Lorenzo Costa giovedì 7 marzo, parola e musica per raccontare i tribolati inizi di un’arte che nasce dal malessere dal rifiuto della condizione di schiavitù del popolo nero

Associazione Teatro Garage   via F. Casoni 5 – 16143 Genova

part. IVA 01403120999 tel. e fax  010.51.14.47

e-mail   info@teatrogarage.it      www.teatrogarage.it

Inizio ore 21,00

Biglietteria aperta Teatro Comunale martedì giovedì ore 15,00 –17,00 e nei giorni di spettacolo dalle 15,00 alle 17,00 e dalle 20,00 alle 21,00 telefono 0184 235263

prenotazioni telefoniche 010 8994976

Biglietti

Intero € 15,00 ridotto € 13,00

Abbonamento a 5 spettacoli  € 55,00 (intero) – € 45,00 (ridotto)

PROGRAMMA STAGIONE TEATRALE VENTIMIGLIA 2013

giovedì 24 gennaio

GIAN PIERO ALLOISIO
IL MIO AMICO GIORGIO GABER
prosa Gian Piero Alloisio, canzoni Gaber- Luporini

Gian Piero Alloisio ha lavorato per 16 anni con Giorgio Gaber come autore di testi teatrali, canzoni sceneggiature, e ha avuto modo di conoscerlo a fondo e come artista e come persona: in questo spettacolo sincero e diretto, pieno di aneddoti e di inediti pensieri “gaberiani” sulla politica, sulla religione, sull’amore e sull’arte, Alloisio canta e racconta l’amico , entrando nei dettagli del comune lavoro di scrittura e composizione. Il risultato è uno spettacolo emozionante e didattico insieme che per due ore travolge il pubblico con un’energia e un carisma in cui si riconosce la grande lezione del Maestro scomparso.

giovedì 31 gennaio

LUIGI TENCO, L’ULTIMA NOTTE
di Ferdinando Molteni
con ROBERTO TESCONI  e il gruppo musicale SUBBUGLIO
consulente musicale Roberto Grossi   effetti visivi Vincenzo Vinotti
regia Roberto Tesconi

“Luigi Tenco, l’Ultima Notte” spettacolo con musica dal vivo, L’azione si svolge nella stanza 219 dell’Hotel Savoy di Sanremo nella notte tra il 26 e il 27 gennaio 1967.
Dopo la rappresentazione sul palco di Sanremo al ritrovamento del corpo senza vita  di Luigi Tenco, sono passate poche ore, ma ore interminabili per una vita che “esce di scena”.
Cosa accadde  quella notte? Con chi parlò Luigi al telefono? A chi scrisse? A chi confidò le sue parole disperate? Perché dopo la sua scomparsa ogni persona coinvolta è morta?
La risposta a tutte queste domande, sono le sue canzoni.

giovedì 14 febbraio

DANIELA POGGI  
EDA
di Maurizio Garuti da una testimonianza di Eda Bussolari
musiche composte ed eseguite dal vivo da Desirée Infascelli
regia Silvio Peroni

Bassa bolognese, fra le due guerre. Una borgata di campagna, presso San Giovanni in Persiceto. Una bambina di nome Eda e due fratelli gemelli, Antonio e Armando,sono i protagonisti della storia di una partigiana: un’esistenza intrecciata e condivisa fin quasi nei sogni e nel sentimento della gioia e del dolore. La guerra. La Resistenza, che trova i fratelli a capo di una formazione di“ribelli”, con Eda accanto a loro, staffetta partigiana. La forza di Eda, testimone e custode della tragedia, poi compagna e sostegno del suo uomo per tutta la vita: Eda che cresce attraverso le dure prove impostale dai tempi, fino a farsi donna nuova negli anni roventi del dopoguerra e della ricostruzione.

E da ormai vecchia e sola,   comincia a svolgere il gomitolo della sua storia: una storia vera, da raccontare.

giovedì 28 febbraio

TEATRO GARAGE
IL MAESTRO DI TANGO  
di Mario Bagnara  regia Lorenzo Costa  coreografie  Francesco Pedone
con Federica Ruggero, Lorenzo Costa, Francesco Pedone

Ingredienti:  il tango, una donna avvenente, due uomini come presenze inquietanti…Sullo sfondo, l’ambiente fumoso di una milonga di periferia ed una musica seducente…
La donna racconta e rivive tra parola, musica e danza una storia di passione in cui l’amore per il tango e l’amore tout court si confondono, il ricordo e il presente si intrecciano, i due uomini incombono su di lei. Uno cela un passato ambiguo e lascia intuire un presente altrettanto discutibile, l’altro resta sempre un po’ in disparte spiando gli eventi e incalzandola con i suoi interrogativi…
Il testo di Mario Bagnara è la continuazione ideale di un suo precedente lavoro “Matrimonio in noir” di cui sviluppa il personaggio femminile della dark-lady che qui si arricchisce di sfumature, introducendo anche la cifra dell’ironia.

Giovedì 7 marzo

TEATRO GARAGE
SULLE VIE DEL BLUES  
con Federica Ruggero, Lorenzo Costa
e con i musicisti Davide Serini  chitarra  Mauro Mura  batteria  Danilo Parodi  basso
Alberto Bobby Soul De Benedetti  voce  

Parola e  musica per raccontare i tribolati inizi di un’arte che nasce dal malessere, dal rifiuto della situazione di schiavitù del popolo nero. Aneddoti e poesie si snodano assieme alle note all’interno di una sorta di pinacoteca dove troneggiano le immagini di alcuni tra gli uomini simbolo del blues.