Sabato 7 e Domenica 8 ottobre a Villa Hanbury andrà in scena la Festa della vendemmia, un appuntamento di due giorni per rievocare la festa di Thomas Hanbury e, con l’occasione, presentare i prodotti tipici della Riviera di Ponente.

Parte delle più ampie celebrazioni per i 150 anni di Sir Thomas Hanbury a Ventimiglia, la manifestazione prenderà il via ufficialmente sabato 7 ottobre con l’inaugurazione. A seguire apriranno al pubblico mostre e degustazione di prodotti tipici tra le eccellenze della Riviera di Ponente, tra cui naturalmente olio e vino, ma anche miele, zafferano di Triora, lavanda, e poi limoni-caviale e cipolla egiziana. Due saranno le mostre: quella biografica dedicata ad Alwin berger, curatore dei Giardini Nabgury tra Otto e Novecento, e quella fotografica a cura di Saverio Chiappalone, che avrà per tema sempre i Giardini. Tre i libri presentati: “Iconographic catalogue of the cactaceae cultivated at the Hanbury botanical gardens, La Mortola (IM), Liguria, NW Italy” di Alessandro Guiggi, “Ricordi di vita – Lebenserinnerungen” di Elise Berger e gli atti del convegno “Alwin Berger e gli altri. I segni della cultura germanica nei giardini e nel paesaggio della Riviera. Prima e dopo la Grande Guerra”. Accompagnerà l’inaugurazione un concerto di canti popolari del mondo del Coro “Officina Musicale People Around” di Genova.

Spazio ai prodotti tipici domenica 8 ottobre, con la presentazione delle eccellenze territoriali tra cui i presidi Slow Food e il tartufo, con e la presenza di alcuni rappresentanti di attività antiche e tipiche come la lavorazione dei cestini in legno di castagno. Arriverà poi la rievocazione della Festa della Vendemmia, evento sviluppato in collaborazione con il Liceo Scientifico Aprosio di Ventimiglia. A tema vino e viticoltura saranno anche le degustazioni a cura di ONAV, su prenotazione. Saverio Chiappalone presenterà il suo libro fotografico “A walk around my Garden”. L’intero programma qui.