Più che un cambio di rotta, la canzone “Frida (mai, mai, mai)” in Italiano rappresenta un ampliamento del percorso artistico dei The Kolors, che stamattina sono stati accolti molto positivamente in sala stampa all’Ariston. C’era stato un precedente: la voce di Stash nel brano “Assenzio” cantato da Fedez e J-Ax. I fan avevano gradito la novità e ciò aveva dato loro la spinta a continuare su questa strada.

Stash, che cura anche il look della band, ha preso la parola a nome di tutto il gruppo e ha dimostrato di avere un bagaglio culturale persino sorprendente per un ragazzo di 28 anni: “A Sanremo raccontiamo un amore contemporaneo, che ha regole diverse da quelle per esempio di vent’anni fa. Oggi funziona così: vince chi visualizza e non risponde. Il riferimento alla pittrice messicana Frida Kahlo serve per spiegare che da un momento negativo, seppur un tradimento estremo, può nascere un evento positivo. Cosa in cui sono brave specialmente le donne, da cui dobbiamo imparare. ‘Mai mai mai’ perché nelle nostre vite fino ad oggi ci sono state emozioni veloci, ma nessun sentimento eterno; il messaggio vuole essere: superiamo la barriera”.

Per ora non è previsto un nuovo album, il futuro dipenderà dall’esito del Festival. “Non sappiamo dire se ci sarà una canzone napoletana – ha confessato Stash –, ma nella stessa ‘Frida’ c’è tanta melodia partenopea. Il napoletano è vicino al funk inglese che facciamo noi, con le parole tronche che seguono il ritmo. Lo stesso Pino Daniele quando faceva il funk, lo faceva in napoletano”.

Una nota di colore, anzi due: la Vanoni è pazza di Stash! E c’è la possibilità che siano i The Kolors a rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2018, che si terrà dall’8 al 12 maggio a Lisbona, per la prima volta in assoluto in Portogallo.