Bordighera (Capo Sant’Ampelio Zona Ovest e Capo Sant’Ampelio Zona Est), Taggia (Arma di Taggia), Santo Stefano al Mare (Baia Azzurra, Il Vascello), San Lorenzo al Mare (U Nostromu – Prima Punta, Baia delle Vele). Sono queste le spiagge vincitrici del riconoscimento di Bandiera Blu 2018 per la provincia di Imperia.

Stagione record per la Liguria grazie alle nuove assegnazioni (il riconoscimento è quest’anno alla sua 32esima edizione) della Foundation for Environmental Education con un totale di 27 Bandiere che premia la Regione al primo posto tra i 175 comuni e i 70 approdi turistici italiani. Merito della qualità ambientale, dal momento che a vincere sono state le località con le acque di balneazione di qualità eccellente, così come stabilito dalle analisi dell’Arpa degli ultimi 4 anni realizzate nell’ambito del Programma nazionale di monitoraggio ministeriale.

Ma non solo, al riconoscimento concorrono infatti anche l’efficienza nella depurazione delle acque reflue, la raccolta differenziata e la corretta gestione dei rifiuti pericolosi, la presenza di vaste aree pedonali, piste ciclabili, arredo urbano curato, aree verdi. E poi i servizi delle spiagge, che includono il personale addetto al salvamento e l’accessibilità per tutti. Nelle valutazioni della Fee non mancano i corsi di educazione ambientale per le scuole e i giovani, ma anche per turisti e residenti, la diffusione dell’informazione su Bandiera Blu e la pubblicazione dei dati sulle acque di balneazione. Non solo acqua e non solo balneazione, dal momento che nei parametri si dimostrano centrali anche la situazione delle strutture alberghiere e dei servizi d’utilità pubblica sanitaria, le informazioni turistiche e la segnaletica aggiornata. Ultima ma fondamentale, la certificazione ambientale e le procedure delle attività istituzionali e delle strutture turistiche presenti sul territorio comunale, nonché la presenza d’attività di pesca ben inserita nel contesto della località marina.