Muretti a secco, “fasce” terrazzate, e un mare di ulivi dalle chiome d’argento: per scoprire e riscoprire il paesaggio ligure dell’olio, domenica 29 ottobre in occasione della prima giornata nazionale Città dell’olio, la Regione Liguria lancia il progetto della “camminata tra gli olivi”. Sedici gli itinerari regionali proposti tra le province di Genova, Imperia e Savona, ripercorrendo sentieri caratterizzati dalla cultivar taggiasca e da una tradizione e cultura millenaria.

È la prima volta che Città dell’olio promuove una giornata nazionale allo scopo di valorizzare territori, produzioni, paesaggi e profumi mediterranei strettamente legati alla coltivazione dell’olivo e alla produzione del suo pregiato olio. La “camminata tra gli olivi” vedrà l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, insieme a quello della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministro dell’Ambiente e si svolgerà in tutta Italia con percorsi di diverso chilometraggio e adatti sia a famiglie che ad appassionati di vita all’aria aperta.

Ogni comune ha selezionato un percorso tra gli olivi con caratteristiche uniche dal punto di vista storico e ambientale che si concluderà in un frantoio, in un’azienda olivicola o in un palazzo storico dove ai partecipanti sarà offerta una degustazione. In provincia di Imperia i comuni coinvolti dalla “Camminata” saranno Bajardo, Castel Vittorio, Chiusavecchia, Diano Arentino, Diano Marina, Perinaldo, Pieve di Teco, Pontedassio, Taggia e lo stesso Comune di Imperia,

“Con 37 città dell’olio – ha dichiarato l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai – la Liguria è seconda solo alla Toscana per numero di località, con tradizione e produzione olivicola. Da parte della Regione Liguria, c’è il massimo impegno per la valorizzazione del nostro ‘oro verde’ per la sua tutela dalle minacce di prodotti a basso costo e di scarsa qualità purtroppo sempre più presenti sul mercato: siamo in prima linea nella difesa di una tradizione millenaria che fa parte del Dna del nostro essere liguri”.

Piena condivisione agli scopi del progetto anche da parte dell’assessore regionale al turismo Gianni Berrino: “la promozione di percorsi che sappiano coniugare la valorizzazione delle nostre tradizioni e delle bellezze paesaggistiche è sicuramente una strategia che trova la nostra piena condivisione– ha detto – crediamo molto nelle potenzialità turistiche di percorsi ‘esperienziali’  e la camminata non sarà solo uno spot, limitato a quest’anno, ma diventerà un prodotto di interesse turistico nell’ottica della valorizzazione dell’olio, prodotto ligure di eccellenza”.

“È una bella iniziativa degli amici dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio – ha commentato l’assessore regionale all’Urbanistica Marco Scajola – sarà un momento importante di valorizzazione del nostro bel paesaggio e del nostro territorio che ha caratteristiche uniche a livello nazionale. Azioni di promozione come questa contribuiscono a far conoscere maggiormente le eccellenze ambientali della Liguria che questa Regione intende tutelare attraverso politiche mirate”.

Attenzione alla tradizione e al contempo alla qualità del prodotto olivicolo sono del resto le priorità dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, impegnata nella promozione di un turismo sostenibile nel rispetto e nella conoscenza di tradizioni antiche.

Tutte le informazioni sull’iniziativa sono al sito Camminate tra gli olivi. I partecipanti potranno interagire attraverso i social, in particolare Instagram e Twitter, postando foto e inserendo l’hashtag #camminatatragliolivi .