Il porto di Oneglia protagonista di una mostra fotografica alla Biblioteca Lagorio di Imperia. La mostra sarà aperta fino a sabato 6 agosto con i seguenti orari: lunedì, mercoledì, venerdì ore 15.30-18.30; martedì, giovedì, sabato ore 10-12. Inoltre sarà sempre visitabile (a richiesta) in orario di apertura della Biblioteca Lagorio. L’evento è allestito e curato dall’associazione SetteCinque e da Evoluzione fotografica in collaborazione con la Biblioteca Lagorio.
"Si tratta di un percorso fotografico a spasso nel tempo, a cavallo tra una Imperia di fine ‘800 e la città moderna. Grazie al lavoro svolto dall’associazione SetteCinque e dai fotografi di Evoluzione Fotografica, alla Biblioteca Lagorio si può ammirare una serie di doppie immagini: da una parte foto originali dell’Imperia del secolo scorso, scattate dal noto fotografo Giuseppe Ragazzi, dall’altra foto attuali, realizzate durante gli ultimi anni, nel tentativo di andare a scoprire gli stessi scorci di allora, per osservare cosa è rimasto e cosa è cambiato. Ogni foto moderna è stata infatti scattata dalla medesima prospettiva utilizzata all’epoca da Ragazzi", spiega l’assessore alla Cultura, Nicola Podestà.

“E’ stato come lavorare con una macchina del tempo – ancora Massimo Vota, che ha coordinato il lavoro di ricerca del gruppo di fotografi di Evoluzione Fotografica – grazie alle fotografie abbiamo stabilito un collegamento diretto tra l’Imperia di oggi e quella del secolo scorso, abbiamo vissuto e sperimentato da vicino una città immersa nel tempo”.

Il percorso fotografico ha origine dal porto di Oneglia: la banchina di Calata Cuneo affollata di navi e scaricatori si trasforma nella moderna passeggiata sul mare di oggi, con i dehors e persone a passeggio. Si prosegue poi con l’esplorazione di tutta la città, nei suoi due centri di Oneglia e di Porto Maurizio.