Si svolgerà domani, sabato 8 aprile, dalle 15.30, l’inaugurazione dell’atteso Museo del Fiore di Sanremo, che troverà spazio nella “Villetta Winter” del parco di Villa Ormond. Si chiamerà Floriseum, e ha già in programma una doppia parte, scientifica e culturale, coordinata dall’omonimo Comitato che gestirà il calendario di eventi previsti nel corso di tutto il 2017. Di Floriseum faranno parte l’Università di Genova e il Comune di Sanremo, nello specifico i dipartimenti di Architettura e Design (DAD), di Scienze della Terra, dell’Ambiente e della Vita (DISTAV), il Centro di servizi di Ateneo per i Giardini Botanici Hanbury (GBH), l’Istituto Sperimentale per la Floricoltura  (CREA-FSO), l’Istituto Regionale per la Floricoltura (IRF), il Centro di Sperimentazione ricerca CERSAA e l’Istituto di Istruzione Superiore Ruffini-Aicardi.  

Il museo sarà un percorso a spasso tra l’evoluzione della floricoltura, che così tanto ha segnato il volto e l’immagine della Riviera in tutto il mondo dagli anni Trenta, quando si svolgevano le importanti esposizioni internazionali (in ricordo delle quali saranno presenti nel museo le rose “Gloria di Roma” e “Eterna Giovinezza”), alla “città dei fiori” che conosciamo oggi.  Non solo esposizione di foto e reperti conservati nel tempo dalla famiglia Ester ed Ermanno Moro (tra i pionieri della floricoltura a Sanremo), ma un progetto multimediale, in linea con gli allestimenti didattico museali più attuali. E naturalmente spazio ai protagonisti assoluti, i fiori, tra ibridatori, varietà storiche perse nel tempo, attrezzi del mestiere.

L’inaugurazione celebra il “Festival del fiore e dei giardini e Jardival”, che a Villa Ormond avrà la sua location di elezione per tutto il mese di aprile proponendo eventi legati alla cura dei giardini e del verde. Si succederanno incontri, laboratori, rievocazioni storiche, ma anche mercatini.

Non si tratterà solo di eventi e turismo per valorizzare il patrimonio di Sanremo, un’importante parte scientifica affiancherà infatti all’attività di ricerca stage e master con le istituzioni di formazione coinvolte.

Nel parco di Villa Ormond anche un giardino in onore di Libereso Guglielmi, storico giardiniere e botanico legato a Sanremo e alla famiglia Calvino, centrale a sua volta nello sviluppo della cultura del fiore in Riviera. Il parco sarà aperto il giorno di Pasquetta con tanti eventi per famiglie, mentre sabato 22 aprile sarà inaugurata l’aiuola dedicata a Ludovico Winter a cui seguiranno le visite al parco, che continueranno fino a fine aprile.

(Visited 16 times, 1 visits today)