SAN BIAGIO DELLA CIMA – A San Biagio della Cima si svolge l’iniziativa culturale "D’autunno Francesco", organizzata al Centro Culturale Le Rose dall’associazione Amici di Francesco Biamonti presieduta da Corrado Ramella. Due gli eventi di sabato 28 novembre: alle ore 16 presentazione del libro "Nel ghiaccio e nella tenebra-Paesaggio, corpo e identità nella narrativa di Beppe Fenoglio" di Veronica Pesce (Giorgio Pozzi Editore). Introduce Giorgio Bertone. Alle ore 17.30, consegna del riconoscimento annuale dell’associazione al geografo Massimo Quaini. Domenica 29 novembre, con ritrovo alle ore 9 dal Comune, passeggiata nel Parco Biamonti. Sabato 5 dicembre, alle ore 16.30, presentazione de "Il romanzo di Gregorio" di Francesco Biamonti a cura di Simona Morando (Il Canneto Editore). Con Giovanni Pacchiano e Nicolò De Mari. "Segnalo in particolare la prima stesura de "L’angelo di Avrigue" di Biamonti con il titolo "Il romanzo di Gregorio" e la consegna del riconoscimento annuale dell’Afb al professor Massimo Quaini, geografo dell’Università di Genova – dice Ramella -. Per quanto riguarda "Il romanzo di Gregorio" è sì la prima stesura dell’angelo di Avrigue, ma è anche un romanzo in gran parte diverso sia per stile che per la storia raccontata, e soprattutto è anche una testimonianza del percorso evolutivo della scrittura di Biamonti. La consegna del riconoscimento a Quaini è anch’essa molto importante, perchè Quaini si è sempre occupato di cartografia, geografia storica, paesaggio e pianificazione urbanistica e propone una visione del paesaggio e del territorio ligure che, proprio partendo dall’analisi geo-storica e dalla visione del paesaggio degli scrittori liguri, fra cui Montale, Sbarbaro, Calvino e Biamonti, è fedele alla propria identità, e mette in accordo costa e entroterra".