L’Orchestra Sinfonica di Sanremo torna all’attività concertistica ordinaria. “Tutto in un secolo” è il concerto in cartellone giovedì 7 gennaio, al Casinò, alle ore 17. Il titolo si riferisce al periodo intercorso tra il 1756, anno di nascita di Mozart (deceduto a soli 35 anni) ed il 1856 anno di morte di Schumann (anche lui molto giovane, a 46 anni). Due composizioni di indubbia fama e bellezza, che saranno condotte dalla bacchetta del polacco Marius Smolij e con solista la bravissima ed affascinante giovane violoncellista coreana Chae Won Hong. Questo il programma: Schumann "Concerto per violoncello e orchestra in La minore-Opera 129", Mozart "Sinfonia numero 39 in Mi bemolle maggiore K 543". Robert Schumann è da molti considerato come uno dei più grandi compositori di musica romantica. Il concerto, scritto nel 1850, era stato già pensato dal musicista l’anno precedente, ma egli lo compose solo dopo essere stato nominato direttore musicale a Dusseldorf. Il compositore, come suo solito, portò a termine la partitura in tempi molto brevi, ma la vita di questo concerto risultò travagliata. La composizione si articola in 3 movimenti, ricchi di idee melodiche che si susseguono senza soluzione di continuità e che recano l’impronta inconfondibile del genio schumanniano. Wolfgang Amadeus Mozart è stato compositore, pianista, organista, violinista e clavicembalista al quale è universalmente riconosciuta la creazione di opere musicali di straordinario valore artistico. E’ annoverato tra i più grandi geni della storia della musica, dotato di raro e precoce talento. La sinfonia fu ultimata a Vienna nel giugno 1788. Essa è la prima di 3 sinfonie composte in rapida successione durante quell’estate, una stagione particolarmente prolifica per Mozart. La n° 39 fu seguita dalla celebre n° 40, ultimata a luglio, e dalla n° 41, terminata ad agosto. Nello stesso periodo il compositore austriaco era impegnato a scrivere i trii per pianoforte, il concerto per pianoforte e orchestra n° 16 ed una sonatina per violino. Sono presenti 4 movimenti, coerentemente con i canoni della sinfonia del classicismo. I prezzi dei biglietti: intero 12 euro, ridotto (soci Coop) 10 euro. A disposizione anche gli abbonamenti.