La giuria tecnica del Premio Casinò di Sanremo-Antonio Semeria ha decretato i tre finalisti della sezione “Poesia”. Questa la terna finalista in ordine alfabetico: “Il mare all’improvviso” Nunzio Buono, “Poesie” Giovanni Battista Conrieri, “Così perdutamente lieve” Maria Grazia Vai. E’ stata inoltre segnalata la silloge in italiano e dialetto romanesco “Tutto quello che” di Mario Tommasini. Degno di una menzione l’opera “Poesie” di Leonardo Berardi di 16 anni. "Ringraziamo tutti gli scrittori partecipanti e felicitazioni ai finalisti – dice il presidente del Casinò di Sanremo Gian Carlo Ghinamo -. La prima edizione della sezione di poesia ha visto una nutrita partecipazione di poeti, più di quaranta, che hanno voluto così onorare questa iniziativa letteraria, che ben si inserisce nella tradizione dei premi della casa da gioco, sempre di grande livello, e nella sua più vasta attività culturale. Il premio sta crescendo di importanza, tanto che può vantare il sostegno di un prestigioso testimonial: la scrittrice Antonia Arslan". “Siamo davvero orgogliosi di poter collaborare a questo evento – sottolinea Fabrizio De Ferrari –, saremo presenti con l’opera “L’amore puro” di Roberto Pulcini, vincitore della prima edizione, segno tangibile dell’importanza di questo premio, che promuove e da sostegno a nuovi scrittori e poeti". La fase finale del concorso si svolgerà lunedì 18 gennaio nel Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo alle ore 16.30. Davanti alla giuria popolare e al pubblico presente i tre finalisti dovranno presentare la loro opera con lettura di tre poesie. Sino al momento del voto i gruppi di poesie verranno indicate rispettivamente con A, B e C. Al termine dell’esposizione i giurati esprimeranno il loro voto segreto. Lo spoglio delle schede verrà effettuato subito dopo e verrà proclamato il vincitore della sezione “Poesia”. L’opera prescelta verrà pubblicata a cura della casa editrice De Ferrari. Parteciperà il presidente del premio, la scrittrice Antonia Arslan. La giuria tecnica è così composta: presidente Matteo Moraglia, Elisa Rosa Giangoia, Michele  Marchesiello, Paola Monzardo, Marco Mauro, Fabrizio De Ferrari, Marzia Taruffi.