Margherita Oggero, sabato 21 maggio, alle ore 17, alla Biblioteca Lagorio di Imperia, incontrerà i lettori imperiesi. L’incontro fa parte del ciclo letterario "Libriamoci in Biblioteca", organizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura. 

Il suo primo romanzo, pubblicato da Arnoldo Mondadori Editore nel 2002, è "La collega tatuata" (da cui è stato tratto il film "Se devo essere sincera" di Davide Ferrario, con Luciana Littizzetto). L’anno successivo esce, sempre per Mondadori, "Una piccola bestia ferita", seguito da "L’amica americana" (ancora Mondadori) e "Così parlò il nano da giardino", edito da Einaudi.

Nel 2007 esce nelle librerie "Qualcosa da tenere per sé", a cui nel 2008 seguono "Orgoglio di classe-Piccolo manuale di autostima per la scuola italiana e chi la frequenta", "Il rosso attira lo sguardo", "Torino, l’ora blu" edito da Gribaudo e "Risveglio a Parigi".
Nel 2011 è uscito il suo primo giallo per bambini "L’amico di Mizù", edito da Notes Edizioni. Nel 2012 pubblica "Un colpo all’altezza del cuore", proseguendo le vicende della professoressa Camilla Baudino dopo cinque anni dall’ultimo libro della serie. È la creatrice dei racconti che hanno ispirato la serie televisiva "Provaci ancora prof" con Veronica Pivetti. L’ultimo romanzo è "La ragazza di fronte" (Mondadori).

L’incontro di Imperia è ad ingresso libero.