Un nuovo appuntamento per  la rassegna “Riviera dei fiori, Riviera di libri e sorrisi” nel teatro dell’Opera del Casinò. Martedì 11 giugno alle ore 21.00 è di scena qualcosa di più di un appuntamento culturale, un vero tuffo nel passato,  nella Sanremo degli anni 20 con due personaggi riportati alla memoria dalla penna di Gianni Modena: Bigin Sciacastrasse e Mastr’Antò u Bastè, i due personaggi ideati da due grandi figure del dialetto sanremasco, i poeti e commediografi Gin de Stefani e Vincenzo Jacono, entrambi nati nel 1887.  Modena nel suo libro: ‘I ciapeti di veji’ ha  raccolto le invettive popolari dei due autori pubblicate su L’Eco della Riviera negli anni ’20 sotto le maschere di ‘Mastr’Antò u Basté’ e ‘Bigìn Sciacastrasse’.

Si trattava per quei tempi di un modo un po’ irriverente di evidenziare  piccoli e grandi problemi che i sanremesi vivevano senza mai eccedere ma riuscendo spesso a far sorridere.

Su questa linea si muove il libro e l’incontro letterario, che vedrà l’impegno musicale di Freddy Colt e Vittorio De Franceschi con la voce di Franco D’Imporzano, a cui si deve anche la prefazione del volume.

Gli attori della Compagnia stabile “Città di Sanremo” faranno rivivere alcune delle pagine più pungenti ed argute dei due personaggi che, da buoni sanremesi, hanno il “mugugno” facile.

 L’ingresso a teatro è gratuito e libero.