Un itinerario per scoprire un patrimonio tutto da ascoltare, tra le valli del Roya e del Bevera. Un tesoro organistico eccezionale, dove poter ammirare e ascoltare questo nobile strumento musicale. A partire dal 1980, grazie al sostegno del Consiglio Generale delle Alpi Marittime, gli organi storici, tutti di manifattura italiana, datati tra XVII e il XIX, hanno ripreso la loro funzione, dopo essere stati restaurati da ditte specializzate, che da sempre, sono presenti in Italia. Per scoprire il dolce suono originale, la V edizione del Festival Internazionale di Organi delle Valli Roya e Bevera, propone un ciclo di concerti e recitals gratuiti, dove l’organo, molte volte, sarà accompagnato da diversi strumenti, all’interno di programmi musicali vari, scelti da grandi interpreti europei.

Il primo appuntamento con il Festival di Organi Storici è per oggi, giovedì 2 agosto, alle ore 21.00, alla chiesa parrocchiale di Torri, dove il Maestro Pierre Perdigon, proporrà “La musica europea per organo tra XVI e XIX secolo”; martedì 7 agosto, sempre alle 21.00 a Fontan, presso la chiesa di Nostra Signora della Visitazione, François Houtard, Maestro belga, proporrà un “Héritage musical della Controriforma”; giovedì 9 agosto si torna in Italia, ad Airole, dove il Maestro Jean Cyrille Grandillet di Monaco, suonerà “L’Europa dei Grandi Maestri del XVII secolo”; giovedì 10 agosto, a Breil Sur Roya, nella chiesa di S.ta Maria in Albis, l’Ensemble Baroque de Nice, Gilbert Bezzina al violino e Dominique Ferran, presenteranno un “Autour des concertos pour orgue de Haendel”; Sabato 11 agosto, alle ore 18.00 nella Cattedrale di Sospel, il Maestro Peter Van Dijik, presenterà al pubblico le “Relazioni musicali tra l’Italia e i Paesi Bassi”; Domenica 12 agosto, alle ore 21.00, a La Brigue, Gustav Auzinger suonerà “Lo charme discreto dell’organo tra Austria e Italia”; il 14 agosto, alle ore 21.00, a Tenda, Michel Colin presenterà la propria “Carte Blanche”; ultimo appuntamento, mercoledì 15 agosto, alle ore 17.00, a Saorge, nella Chiesa “Saint Sauveur”, Doron Sherwin e Liuwe Tamminga presenteranno “Giovanni Gabrieli e i suoi contemporanei”.

La direzione artistica del Festival è del Maestro Silvano Rodi, Maestro Organista della Chiesa di Santa Devota, a Montecarlo. La manifestazione è sostenuta dal comune italiano di Airole e dalla Frazione Torri di Ventimiglia, mentre, per quanto riguarda la Francia, dalle municipalités di Sospel, Breil, Fontan, Saorge, la Brigue e Tenda. Per informazioni: 0033 (0)4 93 04 22 20 oppure www.royabevera.com o ancora su FB: http://it-it.facebook.com/pages/Festival-International-Orgues-Historiques-Vall%C3%A9es-Roya-B%C3%A9v%C3%A9ra/178550878941980