Sabato 25 maggio al Santuario di N.S. Assunta a Piani nella frazione omonima nel comune di Imperia gran finale per la dodicesima edizione di Piani Musicali di Imperia. Concerto gratuito alle ore 21 del grandissimo chitarrista, di fama mondiale, Josè Luis Lara. In programma un repertorio  di musiche del Venezuela, terra natia del chitarrista e compositore. Un respiro di cultura da una terra che molto sta investendo in quest’arte, e che vanta un sistema orchestrale unico, a valorizzazione di risorse che altrove stanno andando perse.

Il Maestro ha al suo attivo una serie di opere originali da lui composte, oltre a una serie di arrangiamenti e armonizzazioni di autori venezuelani. Sono molte le registrazioni che lo vedono protagonista e che ne evidenziano il suo percorso artistico ecclettico, che l’ha portato sui palchi di Brasile, Perù, Colombia, Cile, Argentina, Paraguay, Uruguay, Cuba, Italia, Belgio, Bolivia, Cile, Francia, Spagna, Portogallo, Messico, Slovenia, Cina, Stati Uniti dando recital solistici e con orchestre sinfoniche.

Prima del concerto di Josè Luis Lara vi sarà la presentazione del giovane musicista Jacopo Gandolfo.

“Devo ringraziare – ha commentato il Direttore Artistico di Piani Musicale, M° Christian Lavernier – Don Antonello Dani per l’impagabile cornice offertaci con il Santuario di N.S. Assunta. Ma anche gli oltre 90 artisti che in 12 edizioni hanno consentito a questo festival internazionale di portare la Cultura in periferia perchè la buona musica, così come la cultura tutta, non è un dolcetto a fine pasto a cui si può rinunciare, ma è e deve essere sempre riconosciuta come una proteina nobile, un alimento imprescindibile per la Vita. Pensiamo ad esempio proprio al Venezuela da cui giunge il grande Maestro di questa serata –prosegue Lavarnier-.  L’orchestra rappresenta l’organo centrale del Sistema Nacional de Orquestas Juveniles e Infantiles de Venezuela che ha creato un sistema di scuole musicali con 135 orchestre giovanili e 75 orchestre infantili, affiancate da un altrettanto vasto sistema di cori, per un totale di circa 240 mila giovani coinvolti. Una grande conquista di Cultura, ancor più di valore perchè coinvolge migliaia di giovani provenienti per la maggior parte da ambienti poveri e disagiati. Da pochi giorni è patrocinata da José Antonio Abreu una delle 30 esperienze italiane in questa direzione, l’Orchestra e Coro giovanile della Pigna a Sanremo. Le proporzioni  però la dicono lunga sul percorso ancora da compiere”.

Programma di serata:

Luis Zea (Valse Elegiaco), Fernando Freitez (Tres piezas de Baúl, Graciosa estrella – Surcos – Memorias de espantapájaros), Alex Rodríguez (Aldebarán, preludio – canción – Danza), Efraín Silva (Campanario de Choroni), José Luís Lara (V Golpes Venezolanos), Antonio Lauro (Dos Valse Venezolanos, Carora,  María Luisa), Aldemaro Romero (Carretera  – onda nueva),  Albert Hernández (Suite criolla, Merengue – Valse – Joropo), José Luis Lara (Seis Por derecho).