Si chiama SEPA (Single Euro Payments Area) ed è il prossimo dispositivo di pagamento elettronico che sostituirà le procedure bancaria classiche nazionali relativi ai bonifici, i prelievi normali e preautorizzati a partire dal prossimo 1 febbraio 2014, anche nel Principato di Monaco

Dal 1° gennaio 2008, ad aderire alla normativa, operativa in un unica Area di Pagamenti elettronici in Euro, sono stati ben 27 paesi dell’Unione Europea oltre alla Svizzera, Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Principato di Monaco.

Lo scorso venerdì, al fine di favorire lo scambio d’informazioni necessarie ai contabili, agli operatori bancari e a chi ne farà correntemente uso, è stato organizzato dai rappresentanti della Banque de France incaricati della presentazione del nuovo sistema, un incontro rivolto alla platea monegasca che, direttamente o indirettamente sarà coinvolta nella procedura SEPA.

Operativamente parlando, se per l’utente finale non avrà costi ulteriori nell’ attivarla e, anzi, si potranno movimentare capitali, motivati da una più estesa causale, in meno di 24 ore senza costi aggiuntivi, toccherà in carico al sistema bancario locale il compito di segnalarlo per tempo ai loro clienti abituati ad adoperare RIB che dovrà cedere il posto ai codici BIC e l’IBAN, i soli contemplati nella procedura.

Seguite il link…

Foto: copyright Centre de Presse

Related Links