Tornano da domani per rimanervi sino all’undici Ottobre, anti-vigilia della Festa patronale di San Romolo, a Sanremo i facoltosi giocatori che si contenderanno la vittoria nell’unica tappa italiana dell’European Poker Tour- Edizione 2012. E’ quella che si disputerà all’ombra delle bianche torrette del Casinò Municipale di Sanremo, il più antico dei quattro che sorgono nel nostro Paese, la seconda tappa della competizione continentale dopo quella già disputatasi nella catalana Barcellona, unica tappa spagnola.

La presenza, per il Poker Stars, nella “ Città dei Fiori” di tantissimi giocatori annoverati tra i più forti della disciplina provenienti da ogni contrada d’Europa, ivi incluse le Nazioni della cosiddetta Nuova Europa una volta al di là del Muro di Berlino ed oggi in buona parte entrate nell’Unione europea, è indubbiamente una grande boccata d’ossigeno, in momenti di grave depressione globale, per l’economia cittadina di cui Casinò ed industria alberghiera sono due pilastri portanti fondamentali. Entrambi da tempo in crisi, sperano almeno in questo periodo di bassa stagione di risollevare un po’ le loro quotazioni proprio grazie alle prenotazioni dei quasi mille giocatori attratti in riva al Mar Ligure da un montepremi da favola.

Chi si aggiudicherà la “ Picca” cioè il trofeo riservato al vincitore assoluto della tappa matuziana si porterà a casa qualcosa come quattro milioni di Euro. Che siano giocatori facoltosi o comunque in grado di trascorrere una settimana da persone agiate in città, dando lavoro a bar ed alberghi lo si capisce comunque dalla tassa d’iscrizione che sono stati chiamati  a pagare: ben cinquemilatrecento Euro.

Tra di loro ci sono ricchi frequentatori abituali delle case da gioco del globo ma anche  e soprattutto persone capaci che si sono arricchite grazie alla loro abilità in questo genere di tornei. Ricordiamo alcuni vincitori delle passate edizioni, quest’anno siamo giunti alla quinta, matuziane del Tour europeo: Liv Boeree, Jason Mercier e Rupert Elder. A loro daranno battaglia altri agguerritissimi sfidanti. Il Presidente della Casa da Gioco sanremese  Giuseppe Di Meco riserverà a tutti i partecipanti un caloroso benvenuto.              

SERGIO BAGNOLI