Una occasione preziosa per avvicinare la parola di un oratore mai scontato che può anche dividere il pubblico,  ma sempre e comunque grande comunicatore e certamente capace di suscitare interesse attorno alla sua figura.

La presentazione del suo libro conduce sui percorsi dell’arte di cui riesce a trasmettere come pochi altri il senso profondo ed autentico.

L’incontro con Sgarbi, che come tutti gli appuntamenti di Caffè Venezuela, è a ingresso gratuito e sarà introdotto dalla critica d’arte Giorgia Cassini, originaria di Sanremo ed oggi attiva in campo nazionale.

Scrive Vittorio Sgarbi: “L’opera d’arte è, e basta. Così come la bellezza è. L’arte non ha bisogno di specialisti per essere capita. Conviene ribadire due concetti fondamentali e apparentemente contraddittori: il primo, tutta l’arte è arte contemporanea; il secondo, contemporaneo è un dato non ideologico, ma semplicemente cronologico. È questa la forza dell’arte in divenire, che va ritenuta contemporanea non in quanto più o meno sperimentale, più o meno avanzata, ma solo in quanto concepita, elaborata ed espressa nel nostro tempo. Non c’è altro modo di essere contemporanei che essere qui e ora. Così, insieme alla contemporaneità di ciò che esiste, c’è la contemporaneità di ciò che è esistito e continua a vivere. Il nostro obiettivo è dimostrare quanta energia creativa ci sia nel nostro tempo, e per farlo occorre umiltà da parte degli artisti e dei cosiddetti critici nel dire “prendiamo atto di un’esistenza, non affossiamola subito”. Quell’esistenza può anche non competere, ma intanto c’è, come in un museo c’è un’opera di bottega o un’opera minore a fianco di un capolavoro, e lì convivono. 

VITTORIO SGARBI è nato a Ferrara. Critico e storico dell’arte, ha curato numerose mostre in Italia e all’estero, è autore di saggi e articoli. Nel 2011 ha diretto il Padiglione Italia per la 54a Biennale d’Arte di Venezia. Da Bompiani ha pubblicato Il bene e il bello (2002), Dell’anima (2004), Ragione e passione. Contro l’indifferenza (2005), Vedere le parole (2006), Clausura a Milano e non solo. Da suor Letizia a Salemi (e ritorno) (2008), L’Italia delle meraviglie. Una cartografia del cuore (2009), Viaggio sentimentale nell’Italia dei desideri (2010), Le meraviglie di Roma. Dal Rinascimento ai giorni nostri (2011) e Piene di grazia. I volti della donna nell’arte (2011).

Caffè Venezuela, inserito nel programma ufficiale del Comune di Sanremo Assessorato al Turismo  e curato dalla Cooperativa CMC, proseguirà poi con Paola Maugeri, il cui incontro è stato spostato per motivi personali, a domenica 5 agosto, con inizio alle 21.30.

Verrà presentato in questa circostanza il libro “La mia via ad impatto zero”, racconto della sua esperienza di sei mesi a consumo zero e alimentazione 100% biologica.