Passione, voglia di fare, capacità di condividere le proprie conoscenze, grande spinta verso l’impegno sociale,sono questi i tratti distintivi di un nutrito gruppo di creative ventimigliesi, incredibilmente in gamba,  che da mesi  hanno intrapreso un cammino comune :  fare con e per gli altri.

Accarezzano stoffe, ritagliano, modellano, incollano, intrecciano, con una parola d’ordine: riciclo e fantasia e dalle loro mani,  che si aprono all’armonia, si materializzano oggetti che si fanno apprezzare per buon gusto e accuratezza.

Sono “le ragazze di Wilma”, venti donne toste, che hanno dato uno scossone alla routine  quotidiana, realizzando un laboratorio di idee e progetti finalizzato al sostegno di istituzioni, religiose e laiche, impegnate nella  solidarietà e in campo educativo.

“E’ un modo di fare molto femminile, quello di coltivare la fantasia,  sia per hobby o lavoro. Una scelta che colora la vita, fa fare amicizia, consola nei momenti no, diverte in quelli sì, arricchisce, sostiene Teresa Romano. Che sia l’estro nell’intrecciare strisce di carta, la passione per il fai da te eco&chic, la sensibilità nell’assemblare materiali naturali, le amiche del gruppo sono tutte un esempio di cosa vuol dire mettere amore in quello che si fa” .

Archiviata la prima felice esperienza “Colori di primavera”, che le ha viste in campo con una mostra mercato a sostegno del restauro dell’Oratorio dei Neri, sono al lavoro per preparare una grande festa, in programma sabato 8 dicembre nel centro storico,  dedicata ai bambini e al Natale.

” Tra luci, giochi, decori, doni, canti e degustazioni, bambini e genitori si immergeranno  in una fiabesca atmosfera natalizia, conclude Wilma Taroni, l’energica capogruppo. In esposizione ci saranno le nostre realizzazioni, il cui ricavato sarà devoluto alle Suore dell’Orto per le loro finalità   umanitarie  e culturali”.