Il Premio San Michele, ideato dal Circolo Culturale Porta Marina presieduto da Sergio Pallanca, viene assegnato ogni anno a un ventimigliese o  un’associazione particolarmente distintasi con l’attività per promuovere e divulgare l’arte, la storia, le bellezze di Ventimiglia o che hanno agito da protagonisti in campo culturale o nel sociale.

Il sei gennaio 2013, alle ore 15.30, nella suggestiva cornice della Chiesa di San Michele, nella città Alta, il quinto Premio San Michele è stato consegnato alla professoressa Paola Tiezzi, romana di nascita ma ventimigliese di adozione.  Donna dalla forte personalità, è diventata nel tempo un punto di riferimento della vita culturale e letteraria di Ventimiglia.

I suoi molteplici interessi spaziano dalla letteratura al cinema, la musica, i viaggi, il teatro, la Storia dell’Arte, le relazioni umane e la politica, ma è molto sensibile anche nei confronti degli animali e della natura tutta. Dopo il liceo classico, Paola Tiezzi  si laurea brillantemente in Scienze Politiche, quindi matura notevoli esperienze professionali: prima giornalista, poi segretaria di edizione per il cinema e la televisione, addetta alle pubbliche relazioni nel settore pubblicitario, insegnante di Diritto Penale presso la Scuola di Polizia di Ventimiglia e da ultimo professoressa di Diritto ed Economia Politica nella scuola pubblica e docente di Italiano per la IUT dell’Università di Nizza.

Paola Tiezzi è, inoltre, una sensibile e delicata poetessa e scrittrice di chiara fama. Nel 2009 ha vinto il Premio Letterario Città di Ventimiglia col suo primo romanzo e, nel Principato di Monaco, il Premio Amaca Patrocinato dall’Ambasciata d’Italia e da Radio Montecarlo.

Un premio attribuito ad una donna particolarmente legata alla sua città, che opera in varie associazioni culturali per valorizzare, divulgare e promuovere un patrimonio tanto bello e ricco, quanto molto spesso misconosciuto.

Per l’edizione 2013 il Premio San Michele è opera di Osvaldo Viale, illustre architetto e artista ventimigliese.