Un viaggio dal mare ai monti, attraverso i paesaggi più suggestivi delle Alpi liguri e piemontesi. La Hardalpitour, giunta alla sua decima edizione, partirà anche quest’anno da Sanremo, dopo il successo del precedente appuntamento: meta finale Sestriere, a oltre duemila metri di altitudine. La manifestazione motociclistica è un’occasione unica per condividere la passione per la guida al di fuori delle ambizioni agonistiche e per riscoprire la cosiddetta “viabilità minore” con percorsi sterrati su strade a fondo naturale. Tre gli itinerari studiati per gli appassionati delle due ruote: il classic, innanzitutto, con 580 km di cui il 60% su strade sterrate; la versione discovery 170 + 260 km di cui il 60% su strade asfaltate e il resto su strade sterrate. Infine, l’extreme, ben 920 km di cui il 70% su strade sterrate: una vera e propria avventura, con partenza in notturna e dalla durata di circa quaranta ore. L’appuntamento ai nastri di partenza è previsto per venerdì 7 settembre con arrivo nella località piemontese due giorni dopo, ma gli eventi sul tema animeranno la Città dei Fiori per l’intera settimana. La prima parte del tragitto sarà nuovamente dedicata ad alcuni dei posti più affascinanti dell’entroterra ponentino, con tappe programmate a Bajardo, Apricale e Pigna. Autonomia e responsabilità sono le parole chiave di questo happening, che ogni anno richiama centinaia di entusiasti bikers da tutte le parti del mondo. A ognuno di loro verranno infatti fornite le informazioni affinché valutino liberamente i tracciati da seguire per raggiungere i previsti punti di ritrovo e per godersi al meglio questa avventura, al di fuori dei percorsi ordinari, scoprendo la bellezza del territorio e il semplice e genuino piacere del viaggio.

Per informazioni e iscrizioni: www.over2000riders.com/

[Giulia Dalla Verde]