Via Matteotti fulcro nodale di Sanremo e del Festival non si è ancora pienamente calata nell’ottica festivaliera, ma già da domani (complice la Domenica) sicuramente il tratto di strada storicamente consacrato allo struscio matuziano si riempirà di fans e semplici curiosi.

Poi da Martedì via alle "danze" musicali.

Mentre vige ancora il più stretto riserbo sulle caratteristiche della scenografia del palco del Teatro (c’è chi parla di una struttura "in movimento"), quello che colpisce è l’edificazione della ormai storica passerella perpendicolare all’Ariston: qualche anno fa serviva a fare sfilare i cantanti in gara…ora ospita i collegamenti televisivi, qualche sosia e l’eterno Leone Di Lernia, che però ancora non ha messo piede a Sanremo. Ma un Festival senza passerella, non sarebbe tale. Anche questo fa Festival…