Non rimaneva pressoché nulla da mangiare. I campi non erano più fertili o comunque il raccolto non era sufficiente a coprire il fabbisogno dell’intero paese. Niente andava più per il verso giusto. Quasi un maleficio.

Era la fine dell’estate del 1587 quando tutto ciò avvenne. La causa di questa tremenda situazione di crisi alimentare e agricola -scrivono le cronache giudiziarie dell’epoca- era da ricercare in un gruppo di donne del paese, che, con formule e riti magici, avevano fatto cadere malefici sul borgo. La cronaca di quei giorni giunse sino all’orecchio della Santa Inquisizione genovese, che tra lo stesso 1587 e il 1589 inviò diversi giureconsulti e santi inquisitori, che non riuscirono mai a dimostrare la colpevolezza di queste donne. Alcune vennero tradotte nelle carceri di Genova, altre segregate nel paese stesso e moltissime altre arse vive, perché erano delle “bagiué”, delle streghe.

Per rivalutare la figura di queste donne, dal 2001 a Triora si tiene la kermesse “Strigora”, parola composta da -streghe e Triora-. Nel primo anno, venne portato in scena il “Processo alle streghe”.

Il programma per domenica 19 agosto prevede già dalle prime ore del mattino una settantina di espositori, che allestiranno le proprie bancarelle per il mercatino di stampo medievale, che avrà inizio alle ore 10. Nel frattempo le streghe e gli stregoni della “Pro Triora”, cucineranno piatti dal sapore magico che si potranno gustare sia a pranzo che a cena nel fresco “Boschetto”, accompagnati da musiche popolari.

Alle 15,00 inizierà la festa vera e propria, pensata per tutta la famiglia, sia per i grandi che per i piccoli. Il paese si trasformerà magicamente; tra vicoli e stradine si incontreranno strani personaggi che incanteranno i turisti con le loro magie e acrobazie.

A metà pomeriggio ci sarà la possibilità di sedersi intorno al mago prestigiatore, il quale farà rimanere delusi e indifferenti nessuno, difronte alle sue malie. Le melodie dell’epoca accompagneranno tutti coloro che, girovagando per i carrugi medioevali, saranno condotti in sogni lontani. L’edizione di quest’anno ha soddisfatto anche l’occhio, la giuria, infatti, si troverà in grande difficoltà per aggiudicare il titolo di “MissStrega premio MissStrigora 2012”.

Quando le tenebre avranno oscurato il sole, tutto sarà incantato dalla magia medievale. La giornata si concluderà con uno spettacolo itinerante ed emozionante ideato per essere goduto da un pubblico di tutte le età.

L’appuntamento è quindi per una domenica diversa, lontano dalle città arse dal cocente sole agostano, per divertirsi in compagnia del teatro, della musica e della magia. Per l’occasione si esibirà la compagnia “Cattivi di cuore”, nella piece teatrale per bambini “I tre capelli del diavolo”, in P.za Regio dalle 15,30 alle 16,30. Dalle 16,30 invece spazio alla musica, in località “Cabotina”, con il gruppo “Lumihiutale”, che con il suono dell’arpa celtica proporranno cover e musica epica. Infine, dalle 21,00 alle 24,00, spettacolo itinerante per le vie del paese.