Torna anche per il 2018, pieno di sorprese, il programma della stagione teatrale comica “Calvino-Salvini” che si svolgerà dal 19 aprile al 18 maggio allo Spazio Calvino del Polo Universitario Imperiese e al Teatro Salvini di Pieve di Teco. Sei spettacoli con attori di altissimo livello (Antonio Ornano, Andrea Di Marco, “Ruggero de i Timidi”, Enrique Balbontin, Giorgia Brusco, Eugenio Ripepi, Zoe Nochi), per una rassegna che non mancherà di registrare grande curiosità e apprezzamento da parte del pubblico e che vede l’organizzazione dell’Associazione Culturale Teatro del Banchéro e la Direzione Artistica di Eugenio Ripepi e Matteo Monforte.

“Si tratta di una proposta interessante, particolare e di altissima qualità – ha spiegato il Presidente della Provincia di Imperia, Fabio Natta – per la valenza artistica, culturale e turistica. E’ molto importante la sinergia tra realtà diverse, il Comune di Imperia, il Comune di Pieve di Teco, l’Istituto Tecnico ITT, il Banchéro e ovviamente la Provincia, oltre ai numerosi sponsor e finanziatori privati. Significa che c’è interesse verso la cultura in generale e verso questo tipo di spettacoli in particolare. Una iniziativa che è resa possibile soprattutto grazie al Comune di Imperia e in particolare all’Assessore Nicola Podestà che ha gettato il cuore oltre l’ostacolo, oltre che ovviamente grazie alla fantasia e al coraggio di una personalità come quella di Eugenio Ripepi, che è una fucina di idee. Nel suo piccolo, la Provincia, che non ha più competenze sul turismo e sulla cultura, contribuisce con la disponibilità del Teatro Salvini di Pieve di Teco e, attraverso il Polo Universitario, con lo Spazio Calvino”.

“Non credevo di poter andare così lontano quando abbiamo iniziato – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura del Comune di Imperia, Nicola Podestà -. Ci siamo impegnati per poter far tornare a vivere uno spazio come il Calvino, che era polveroso, ed è stato molto difficile mettere insieme le risorse per far proseguire queste iniziative. C’è bisogno di leggerezza e di spettacoli che uniscano cultura e divertimento. Questa stagione teatrale va proprio in questa direzione. Sono molto, molto soddisfatto”.

“Il Banchéro è lieto di partecipare a questa iniziativa – ha ribadito il Presidente dell’Associazione Culturale Teatro del Banchéro, Marco Barberis – cui siamo stati chiamati da Ripepi, con il quale collaboriamo da anni, per mettere insieme il puzzle del suo progetto. La nostra mission è quella di diffondere cultura nel nostro territorio: la rassegna Calvino-Salvini va in questa direzione e conferma la nostra vocazione”.