Sabato 3 marzo alle 17.00 l’Oratorio di Santa Caterina a Cervo ospiterà il dott. Marco Bobbio, figlio dell’illustre giurista e filosofo Norberto Bobbio, per un nuovo appuntamento della rassegna culturale Cervo in blu… d’inchiostro. Bobbio sarà a Cervo per presentare il suo libro Troppa medicina, un uso eccessivo può nuocere alla salute (Einaudi), dedicato alla “troppa” medicina, con un’importante riflessione sulle cure “dannose”.

Cardiologo, segretario di Slow Medicine, ricercatore negli Stati Uniti, Bobbio approfondisce nel libro una riflessione sull’abuso delle cure, sul bisogno di oggettivare la propria salute e sull’esagerata fiducia nelle potenzialità della tecnologia; non disgiunta dall’amara realtà degli ingenti interessi economici.

Con lui dialogherà la professoressa Caterina Martino, docente Istituto Ruffini di Imperia, gli interventi musicali saranno a cura di Alessandro Carrai, dell’Associazione San Giorgio Musica. Marco Bobbio incontrerà, venerdì 2 marzo, alcuni studenti dell’Istituto Ruffini di Imperia. Il Progetto ha infatti ottenuto il Patrocinio del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) (Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria Ufficio V – Ambito Territoriale di Imperia) e l’autorizzazione come Corso di formazione docenti per gli insegnanti  di ogni ordine e grado di tutta la Regione.  E’ stato inserito inoltre, dall’ Istituto Ruffini, sul sito ufficiale della formazione S.O.F.I.A.