Prosegue la Stagione Teatrale del Teatro Comunale di Ventimiglia. Venerdì 11 marzo, ore 21, andrà in scena "Cloruro di odio-Requiem per Aigues Mortes" del Groupe Approches. 

Aigues Mortes, 17 agosto 1893. Una folla inferocita aggredisce gli operai italiani che lavorano nelle locali saline. Vengono uccisi dieci immigrati e ne vengono feriti un centinaio, tutti vittime innocenti della violenza xenofoba. Tra i feriti gravi, il ventimigliese Angelo Trucchi. Basandosi sul libro “Aigues Mortes, il massacro degli italiani” di Enzo Barnabà, “Cloruro do odio”, scritto e diretto da Jean Pierre Jouglet, ricostruisce il clima di odio razziale che preparò e giustificò il massacro e propone una riflessione sulle inquietanti analogie col presente.

La narrazione è affidata all’attore valdostano Pierre Lucat. La colonna sonora, eseguita dal vivo dalla rock band torinese dei Supershock, assume un ruolo rilevante, accentuando e valorizzando il pathos delle azioni narrate dal testo. L’interazione tra questi due elementi è la trave portante di questo moderno requiem.
Un’opera franco-italiana che vuole essere una vera e propria celebrazione laica che riesuma questa storia dalla sabbia del tempo e civilmente riconcilia la memoria storica dei due paesi. L’avvenimento storico e lo spettacolo saranno illustrati giovedì 10 marzo alle 17.30 alla Biblioteca Aprosiana di Ventimiglia. Saranno presenti gli autori e l’attore Pierre Lucat. I cittadini sono cordialmente invitati.

Biglietti: intero 10 euro, ridotto 7 euro per i soci Coop e delle associazioni partner. Prenotazioni al numero di telefono 0184 6183233.