Gli appuntamenti previsti sono tre, presso la Sala M. Drago della Biblioteca, alle ore 16.00, con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Giovedì 6 verrà presentato il volume “L’ultimo sogno longobardo”, dello scrittore dianese Ugo Moriano, pubblicato nel mese di ottobre e già oggetto di notevole curiosità ed interesse fra i molti lettori che seguono l’autore fin dai suoi esordi letterari.

Giovedì 13 la Prof.ssa Lucinda Buja, proporrà – nel centenario della morte – la figura di Giovanni Pascoli analizzata attraverso i suoi rapporti con il paesaggio e l’illustrazione della sua opera poetica.

Il ciclo si concluderà giovedì 20 con “Anime eleganti nel ponente ligure: Margherita di Savoia e Irene Brin”, a cura delle prof.sse Lucinda Buja e Francesca Rotta Gentile che, attraverso figure femminili di primo piano, proporranno una ricostruzione della vita culturale nella Bordighera degli inizi del secolo XX.

Ugo Moriano

Nato a Imperia nel 1959 e residente a Diano Marina, Ugo Moriano ha lavorato per 12 anni nelle Ferrovie dello Stato e  dal 1993 è un impiegato amministrativo del Comando dei Vigili del Fuoco di Imperia. La lettura e l’interesse per la storia sono le sue passioni. Con l’arrivo di Internet, Moriano comincia a pubblicare racconti pubblicati in Rete. Da lì ai libri il passo è stato breve.

Ha pubblicato: "Il ricordo ti può uccidere" nel maggio 2008, per la collana Tascabili Noir dalla Fratelli Frilli Editore; "L’Alpino disperso" nel maggio del 2009, per la collana Tascabili Noir dalla Fratelli Frilli Editore; "A Sanremo si gioca sporco" nel maggio del 2010, per la collana Tascabili Noir dalla Fratelli Frilli Editore; "Sospetti dal Passato" nel maggio del 2011, per la collana Tascabili Noir dalla Fratelli Frilli Editore; "Arnisan il longobardo" nel giugno del 2011, per la collana Historica Narratio dalla COEDIT Edizioni; "L’arte del Delitto" nell’aprile 2012, per la collana Tascabili Noir dalla Fratelli Frilli Editore; "L’ultimo sogno longobardo" nell’ottobre del 2012 per la collana Historica Narratio dalla COEDIT Edizioni.

Lucinda Buja

Laureata in Lettere Classiche presso l’Università di Torino, ha insegnato presso il Liceo Classico di Ventimiglia e di Sanremo, la Scuola Internazionale di Nizza e attualmente presso l’Istituto Mater Misericordiae di Sanremo; ha fatto parte del Consiglio di Amministrazione dell’Università di Genova sede distaccata di Imperia, dove ha tenuto corsi di lettura e ha collaborato a spettacoli di cui ha scritto testi, sotto la regia di Franco Carli e Eugenio Ripepi. Ha collaborarato con il Gruppo dell’Università Cattolica di Milano Cento Canti per letture dantesche; ha tenuto conferenze e conversazioni all’Istituto di Studi Liguri di Genova, al Museo Archeologico di Ventimiglia, alla Biblioteche di Sanremo, La Spezia, Diano Marina, e molte altre. E’ Presidente in carica del club Soroptimist di Sanremo per il quale sta organizzando il convegno "Accogliamo tutte le donne" per il prossimo 8 dicembre, a Villa Nobel a Sanremo. Collabora con l’Università della Terza Età.

Francesca Rotta Gentile

Nata ad Asmara in Eritrea, è cresciuta ed è residente a Cervo  in provincia di Imperia. È nipote di due scrittori del Novecento, Orsola Nemi ed Henry Furst che hanno abitato in Liguria ed erano in corrispondenza con molti intellettuali di prim’ordine del Novecento.

Laureata in Lettere Classiche presso l’Università degli Studi di Milano, consegue poi una tesi in letteratura italiana moderna e contemporanea presso l’Università degli Studi di Genova. Frequenta due Master in Didattica e Cultura delle lingue e letterature classiche e un Diploma di specializzazione biennale in Pedagogia e Psicologia dell’insegnamento nella Scuola secondaria di II grado. Ha insegnato Lettere in diversi licei della provincia di Imperia, il Liceo Aprosio di Ventimiglia, il Liceo Cassini di Sanremo, il Liceo Mater Misericordiae, il Liceo Vieusseux di Imperia.

Per quattro anni ha svolto attività di docenza  presso il Liceo Italiano G. B. Hodierna di Tunisi, la Scuola Italiana di Asmara, il Liceo Europeo di Basilea, il Liceo franco-tedesco di Friburgo e ha organizzato eventi culturali per la sezione culturale dell’Ambasciata di Tunisi e per il Consolato d’Italia a Friburgo, tra questi il “Grand Tour dei pittori e scrittori europei nella Liguria di Ponente”, “Irene Brin: Una, nessuna e centomila”  e per il Centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia è stata  regista del progetto del Ministero Affari Esteri e dell’Università di Friburgo "Le garibaldine di Friburgo interpretano "Camicie Rosse"" di Orsola Nemi. Ha insegnato Letteratura e Linguistica  Italiana presso il Dipartimento di Romanistica dell’Università Albert-Ludwig di Friburgo, tra i vari corsi ne ha svolto uno dal titolo “Sulle tracce di letteratura italiana femminile del Novecento” approfondendo soprattutto la figura di Irene Brin e Orsola Nemi e creando il nuovo blog orsolanemi.wordpress.com.

Collabora con la Biblioteca Civica di Sanremo e di Diano Marina, è collaboratrice della rivista di cultura e politica totalità.it diretta da Simonetta Bartolini, del Foglio Italiano, il giornale del Principato di Monaco ed è nel Direttivo della Associazione Culturale Cumpagnia Du Cervu. Attualmente sta preparando una ricerca di Dottorato in letteratura italiana presso il Dipartimento di Italianistica dell’Università Internazionale Manouba di Tunisi dal titolo “Ricostruzione della vita culturale delle scrittrici  italiane del Novecento attraverso le opere e il carteggio inedito di Orsola Nemi ed Henry Furst”.