SANREMO – Un palazzo del ‘700 farà da sfondo alla 64a edizione del Festival di Sanremo. La nuova scenografia si ispira idealmente al film di Paolo Sorrentino "La grande bellezza", in corsa per gli Oscar e recente vincitore del Bafta. "Per noi italiani è una necessità, significa dare importanza a ciò che siamo", ha spiegato Fazio. Emanuela Trixie Zitkowsky ha rappresentato un palazzo italiano del ‘700 "solo apparentemente abbandonato, nel quale ancora abitano armonia, eleganza e ricordi di fasti lontani". Una metafora dell’Italia. Nel 2013 sul palco dell’Ariston torna Fabio Fazio e per la prima volta la scenografia viene progettata da una donna, Francesca Montinaro, che realizza uno sfondo ispirandosi allo stile barocco dei fratelli Bibbiena che si unisce direttamente agli strappi logori di Burri ed ai tagli filosofici di Fontana. E anche quest’anno la scenografia sarà curata da mani femminili, quelle di Emanuela Trixie Zitkowsky.