La musica jazz, e la musica in generale, non potrebbero trovare sede migliore di questo teatro meraviglioso, da oltre un secolo,tempio della musica e scenario artistico supremo. Questa nuova edizione del Monte-Carlo Jazz Festival rispecchia il jazz odierno, privilegiando in questa particolare occasione il canto e dando nel contempo spazio alla world music. 
Il Monte-Carlo Jazz Festival avrà inizio il 25 novembre con il prestigioso trio Galliano, Lagrène, Lockwood Trio: fisarmonica, chitarra e violino, ovvero i simboli d’un jazz dalle radici europee. Nel corso della stessa serata sarà di scena il Sylvain Luc & Stefano Di Battista Quartet, ovvero una formazione eccezionale incentrata su due solisti di incredibile talento. Ad aprire la serata troveremo invece Jean-Lou Treboux, giovane e talentuoso vibrafonista. 
Mercoledì 26 novembre sarà la volta di Ibrahim Maalouf e Kenny Garrett, che con i loro due gruppi ci consentiranno di spaziare dalle atmosfere musicali orientali, al rock e jazz, fino alla musica afroamericana. 
La serata del 27 novembre tutta all’insegna della world music, vedrà salire sul palcoscenico prima Céu, giovane vocalist brasiliana, e quindi l’Orchestra El Gusto, una vera e propria esperienza umana e musicale, con ben 20 musicisti che faranno rivivere la musica «chaâbi», in cui gioia e spensieratezza vengono espresse da strumenti inconsueti come il ganun, il liuto, il banjo e la mandola. 
Il 28 novembre toccherà a Chris Rea, per cui si tratta di un gran ritorno sulle scene. Questo incantevole chitarrista-cantante ci presenterà tutti i suoi grandi successi, tra i quali «Joséphine», «The Road to Hell…»,  condividendo il palcoscenico con Robin McKelle, meravigliosa soul lady, che ci  trasporterà alle radici della musica del sud-est degli Stati Uniti e dello stesso rhythm & blues.  
Il 29 novembre, Lemmy Constantine aprirà la serata, offrendoci la sua interpretazione del gipsy jazz, versione americana. Dopo, avremo l’onore d’accogliere Dee Dee Bridgewater, una delle più grandi voci del jazz, nonché show-woman eccezionale. Assisteremo inoltre all’esibizione di Curtis Stigers, cantante, sassofonista e song writer américain, autore del celebre «I Wonder Why», e considerato uno dei migliori crooners di questi ultimi anni.