Va avanti a pieno ritmo la Stagione Teatrale di Ventimiglia. Domenica 6 marzo, alle ore 21, al Teatro Comunale, andrà in scena "Moliere: la recita di Versailles", con Paolo Rossi. Regia di Giampiero Solari con musiche eseguite dal vivo da Emanuele Dell’Aquila e I Virtuosi del Carso. 

Paolo Rossi e Moliere allo specchio. Dal loro confronto nasce uno spettacolo irriverente, caustico e veritiero, in cui non troverete niente di tutto ciò che potremmo aspettarci da un “classico”. Ispirandosi a "L’improvvisazione di Versailles" (da cui il titolo), commedia del 1663 in cui l’autore racconta se stesso e la sua compagnia dichiarando le proprie idee sull’arte drammatica, lo spettacolo è creato e ricreato ogni sera dall’estro di Paolo Rossi e di un’agguerrita compagine di attori. Un anarchico viaggio nel tempo che si giova anche di folgoranti estratti da almeno tre dei capolavori di Moliere, per l’occasione tradotti e adattati dal drammaturgo Stefano Massini. Non solo un’incursione nelle opere e nella biografia del grande francese, ma anche il lavoro “dietro le quinte” di una compagnia alle prese con uno spettacolo da allestire in tutta fretta.

Una commedia che mette a confronto in un gioco di specchi temporali ed esistenziali il lavoro e la vita del capocomico Moliere e del personaggio capocomico Paolo Rossi. Perché i problemi che si trova ad affrontare il nostro “monsieur Moliere” – le rivalità con gli altri “teatranti”, le sfuriate delle prime attrici-attori, le ristrettezze economiche e le mille quotidiane difficoltà che accompagnano la messa in scena di un nuovo spettacolo – non sono cambiati, negli ultimi quattrocento anni.