Gli Yes, leggendario gruppo britannico di rock-progressivo, si esibiranno venerdì 16 maggio all’Opera Garnier di Montecarlo. La tappa monegasca si colloca nell’ambito della tournée europea della band, che in Italia, toccherà Padova (17 maggio) e Assago (18 maggio). Durante il tour, gli Yes eseguiranno una scaletta particolare, suonando per intero e in ordine cronologico tre album storici della loro discografia: “The Yes album” del 1971, “Close to the edge” del 1972 e “Going for the one” del 1977.Gli Yes si formarono nel lontano 1968, per iniziativa del cantante Jon Anderson e del bassista Chris Squire. La line-up è più volte cambiata e attualmente vede Chris Squire al basso, l’unico ad aver suonato in tutti gli album e detentore legale del marchio Yes, Alan White alla batteria, Steve Howe alla chitarra, Geoff  Downes alle tastiere e Jon Davinson alla voce. Tra i musicisti che hanno militato in tempi diversi nel gruppo, vanno ricordati i tastieristi Tony Kaye, Rick Wakeman e Patrick Moraz, i chitarristi Peter Banks e Trevor Rabin, il batterista Bill Bruford e ovviamente il vocalist Jon Anderson. Tra i dischi più celebri della band, caratterizzati anche dalle bellissime copertine disegnate dall’artista inglese Roger Dean, oltre ai tre che saranno proposti a Montecarlo, si segnalano “Time and a word” (1970), “Fragile” (1971), “Tormato” (1978), “Drama” (1979) e soprattutto “90125” del 1983. Quest’ultimo ottenne un riscontro commerciale senza precedenti, grazie a brani come “Owner of a lonely heart”, “Leave it”, “It can happen” e “Cinema”, che vinse nel 1984 il Grammy Award come miglior pezzo rock strumentale. Benché le musiche di “90125” fossero più orecchiabili del solito, il lavoro ottenne ugualmente recensioni positive dalla critica specializzata e dalla maggior parte dei vecchi appassionati. Tra gli album dal vivo, invece, il più significativo è senza altro “Yessongs” del 1973, quasi interamente registrato durante il tour promozionale di “Close to the edge”.Il concerto alla Sala Garnier di Montecarlo inizierà alle 20.30.