Nuovo appuntamento a Lo Spazio Vuoto di Imperia con lo spettacolo Quartett, che andrà in scena venerdì 2 febbraio alle 21.15, replicando il giorno seguente allo stesso orario e domenica 4 febbraio alle 17.30. Presentato a Savona lo scorso sabato 13 gennaio, al Teatro Cattivi Maestri/ Officine Solimano Quartett ha riscosso successo e approda dunque nel capoluogo di Ponente per un appuntamento della stagione 2017/2018 Peripezie fuori abbonamento.

Quartett fu scritto nel 1982 da H. Müller, definito “una metastasi, un fiore malato”, lo spettacolo nasce dal corpo classico del romanzo di Choderlos de Laclos Les liasons dangereuses, a sua volta datato 1782. Protagonisti in scena sono la marchesa di Merteuil e il visconte di Valmont, ma anche la giovane Volanges e madame de Tourvel, affidati, però, a due soli interpreti – Livia Carli e Gianni Oliveri – che si scambiano i ruoli, accrescendo l’ambiguità di un testo che è anche uno scontro tra i due sessi. Tutto per i due personaggi è fuggevole, essi si ritrovano a cercare di afferrare la vera essenza dell’essere umano, il vero sé, che sfugge in un continuo gioco delle parti, che accresce l’ambiguità del loro rapporto.

Il tempo è uno dei temi dell’opera: tempo da ammazzare, come per l’aristocrazia al tramonto del Settecento prerivoluzionario, tempo di una borghesia che, nel diciottesimo secolo di Müller, ha esaurito la propria funzione storica e perduto ogni slancio vitale. In questo atto unico, ulteriormente adattato dal regista Matteo Tarasco, i protagonisti sono così condannati a ripetere in eterno il loro gioco erotico di seduzione attraverso continue metamorfosi, divenendo, in un crudo vortice di identità perdute e ritrovate, ora carnefici, ora vittime, ora uomo, ora donna.

«Lo sguardo, come il teatro, è dietro l’immagine, che vede, ama nascondendosi, e pertanto, forse, la vera essenza dell’essere umano, il vero sé, è al di là dell’immagine, oltre i confini della visione – spiega Matteo Tarasco – Il nostro Quartett è una sfida lanciata agli spettatori, una sfida a valicare il confine dello specchio e a spogliarsi della maschera per offrirsi nudi la cospetto della verità».

Spettacolo vietato ai minori. Per info e prenotazioni: 0183 960598 – 329 7433720 – 373 7007032 –  info@spaziovuoto.com