Al via anche quest’anno Rock in the Casbah, la rassegna rock più amata del Ponente,  giunta ormai alla sua tredicesima edizione, anticipata dal prologo di Art in The Casbah, a partire da sabato 28 luglio

Ad aprire la serie di serate, sabato 28 Luglio dal Piemonte arrivano i Pappazzum, quartetto torinese erede della Banda Osiris, con il loro “Spettacolo comico per persone prive di impegni seri”.

La musica è la grande protagonista di questo  show ad alto tasso di creatività, con melodie dal sapore balcanico e circense, composte quasi interamente dal gruppo si fondono con teatralità, clownerie, melodia e ironia, dando vita a uno spettacolo surreale, scombinato e pieno di vita, dove l’improvvisazione regna sovrana e l’ impatto artistico di ogni strumento è tanto sonoro quanto scenico.

E’ il primo evento di un contenitore ricco, aperto a varie espressioni artistiche e generi musicali, quest’anno interamente dedicato alle esibizioni di musica live, che ha  sempre saputo garantire fin dall’inizio un’ ottima riuscita favorendo la fruibilità della Pigna in un più lungo lasso di giorni. Sfondo unico delle serate infatti, lo straordinario palcoscenico naturale delle terrazze di San Costanzo.

E’ qui che si sfideranno a colpi di note, realtà musicali molto varie nella consueta atmosfera speciale, destinata ad accendersi fin dalle prime serate e a culminare nell’ happening conclusivo del festival, sabato 4 agosto che vedrà quest’anno l’ imperdibile fenomeno rock made in Italy degli Zen Circus.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero, in linea con lo spirito della rassegna, che da tredici anni ormai si pone nell’ottica di valorizzare il centro storico vivo e pulsante, aperto alla contaminazione artistica ed alla presenza di giovani, offrendo un’immagine “altra” della città del Festival e del Casinò e un segnale forte di aggregazione sotto un unico linguaggio, quello dell’ arte.

Tutte le serate saranno accompagnate alla consolle da Radio Mandrake (alias Simone Parisi), dj ufficiale e voce ufficiale della rassegna di Art e Rock in The Casbah e dalla Visual art di Danilo Bestagno per Zero Academy.

Art in the Casbah

Anfiteatro S. Costanzo

Sabato 28 Luglio

PAPPAZZUM

in  “Spettacolo comico per persone prive di impegni seri”

(Fanfara comica)

Domenica 29 Luglio

BLIND REVERENDO

( Reggae )

 + SOULSHINE

( Soul – blues – funk )

Lunedì 30 Luglio

OTTIMO MASSIMO feat. PAOLO MAFFI

( Jazz con brani originali )

Martedì 31Luglio

BLAEMON

(Goblin tribute)

ogni sera ON AIR : Radiomandrake

Biografia

PAPPAZZUM

I Pappazzum nascono a Torino nel gennaio del 2007 dall’incontro di sette musicisti con esperienze artistiche diverse: la natura istrionica dei singoli musicisti e la comune attitudine all’improvvisazione costituiscono la cifra stilistica dei Pappazzum, gruppo che mescola con disinvoltura musica, danza, numeri comici e atmosfere anni settanta.

Sono una fanfara comica che propone un delirante spettacolo dove la musica si fonde con la commedia dell’arte in una surreale danza visibile anche ad occhio nudo. Composto prevalentemente da pezzi originali, il repertorio della banda spazia dalle sonorità etniche al jazz senza disdegnare suggestioni funky e latine, dando luogo ad un’originale commistione di stili e generi diversi. Unimmaginario surreale, stralunato ed ironico.
Sassofoni, clarinetti e percussioni, vengono sfruttati non solo dal punto di vista sonoro, ma anche sotto il profilo scenico e teatrale.

Nell’ottobre 2007 i Pappazzum sono stati chiamati a far parte del laboratorio di Zelig naturale “anticamera” alla trasmissione televisiva di cabaret più importante d’Italia.

Ad oggi il gruppo ha preso parte a numerosi festival in Italia ed all’estero tra cui D’ailleurs d’ici, Colmar (Francia), Oron Word Festival (Svizzera), Festi’Neuche (Svizzera), Ferrara Buskers Festival, Chietinstrada Buskers Festival, Festival di Mercogliano (Avellino), Ulicnihch Sviraca, Novi Sad (Serbia), Circumnavigando (Liguria), Ratataplan (Sanremo), Incanti e Banchi (Castel Fiorentino), Imaginarium, Santa Maria da Feira (Portogallo).

I Pappazzum sono:
Gipo Di Napoli – percussioni
Massimo Rossi – sax alto
Davide Tilotta – clarinetto
Renato Vola – sax baritono