Insomma la Riviera continua a perdere pezzi di cultura per dei "tagli" che, "incredibilmente", vanno sempre a colpire nella stessa direzione, verso aree che qualche lungimirante Ministro (Tremonti) aveva definito pressochè inutili perchè "d’altra parte con la cultura non si mangia".

Peccato che a Ponente si segua questo assunto perchè, invece, con la cultura si mangerebbe eccome: l’esempio ci viene dalla vicina Francia, che è tutto un fiorire di rassegne musicali, cinematografiche ed un organizzare gare e manifestazioni sportive (qualcuno ricorda la Maratona del Mare a Sanremo? sparita anche quella…quest’anno sono dovuti venire i "foresti" piemontesi per riportare il "podismo" sulla ciclabile…). 

Possibile che i francesi siano tutti "stupidi" ed organizzino manifestazioni in perdita? No di certo. Perchè hanno un ritorno "turistico" pazzesco frutto di una sinergia tra chi organizza e chi "in loco" vanta attività ricettizie o turistico/commerciali. Cosa che, invece, alle nostre latitudini non si riesce a realizzare.

Ora l’ennesima mazzata: l’anno prossimo niente Premio Tenco. Troppo esigui i finanziamenti predisposti per questa manifestazione che definire storicamente legata a Sanremo è poco. Un "brand" quasi. Quasi appunto. Verranno predisposte due serate "monografiche" il 16 e il 17 Novembre. Su cosa siano e sul loro contenuto vige ancora riserbo. Fatto sta che Novara sembra già in "pole position" per l’organizzazione del "nuovo" Tenco. 

Nel frattempo, comunque, continua, per ora, l’attività del Club Tenco con le ormai consuete edizioni de “Il Tenco ascolta”, serate in cui alcuni selezionati talenti nuovi o emergenti vengono invitati ad esibirsi dal vivo in vari luoghi in tutta Italia per farsi meglio conoscere sia dal pubblico che dal Club stesso. I primi appuntamenti del 2012 sono previsti a Laigueglia (Savona) il 24 agosto e il giorno dopo, 25 agosto, a Piombino (Livorno). Seguiranno due serate a Montesilvano (Pescara) l’1 e 2 settembre.

A Laigueglia, con ingresso libero, si esibiranno alle 21.30, in piazza Musso, Roberta Barabino, Ugo Cattabiani, i Flexus e  i Monjoie. Ospite d’onore Paolo Jannacci, col quale in apertura di serata dialogherà Enrico de Angelis per presentare il suo libro “Aspettando il semaforo”, scritto sul padre Enzo. La serata è inserita nel festival “Queste piazze davanti al mare” curato da Massimo Schiavon.

A Piombino l’appuntamento è a Calamoresca presso l’Oltrebar Gattarossa il 25 agosto, con la collaborazione del Comune di Piombino e della “Pomodori Music” di Andrea Parodi. Sarà una no-stop a partire dalle 19.30, con ospiti speciali i Virginiana Miller. L’ingresso è libero. Sette i nomi invitati: Emanuele Bocci, Marco Castelli Swing Band, Filarmonica Municipale LaCrisi, Anna Granata, Il silenzio del Mare, Orchestra del rumore ordinato, 7grani.