Così sulla base del bel volume legato alla mostra di Pepi Morgia “Sanremo the Story” con l’aiuto dei ricordi e dell’archivio di Alfredo Moreschi e del giornalista Claudio Porchia verranno ricordati i momenti più belli o interessanti della kermesse canora, che nacque proprio nella casa da gioco nel gennaio del 1952 per rimanervi sino al 1976.

Incursori o meglio piacevoli ospiti le colonne della compagnia Stabile “Città di Sanremo”: Gianni Modena e Anna Blangetti che commenteranno musiche episodi con la loro consueta verve, con testi creati appositamente da Gianni Modena per i Martedì Letterari.

Colonna sonora dell’appuntamento Anna Fagnani voce e chitarra.

Sarà un Martedì Letterario incentrato sulla storia della cultura musicale del nostro Paese attraverso una delle manifestazioni più affermate ed amate a livello internazionale. Un modo simpatico per dare il benvenuto al Festival della Canzone  2013 che è alle porte.

Verranno proiettati documenti d’epoca.

“Sanremo the story. 60 anni di canzoni in mostra” è il volume curato da Pepi Morgia per il sessantesimo anniversario del Festival, catalogo dell’omonima mostra interattiva, che era riuscita, nell’intento del suo creatore, ad essere testimonianza non solo di eventi musicali ma anche dei cambiamenti e dell’evoluzione del Paese Italia.

Scriveva Morgia nell’introduzione: ”Il Festival inteso come un’opera d’arte da scoprire ed ammirare nei suoi numerosi frammenti, attraverso le sue curiosità e gli oggetti dimenticati.”

Nasce così la storia del Festival tra immagini, canzoni documenti, fiori, protagonisti in un’Italia ancora in bianco e nero.

Dopo la pausa festivaliera il 19 febbraio in anteprima nazionale nel Teatro dell’Opera ore 16.30 il prof. Carlo Pedretti, Direttore del centro studi su Leonardo dell’Università della California – Los Angeles considerato il più grande esperto mondiale di studi vinciani, presenta l’opera:” Leonardo Da Vinci I cento disegni più belli”.

Cureranno l’introduzione la curatrice del catalogo dott.sa  Sara Taglialagamba e l’Editor Giunti dott. Dario Dondi.