Annalisa a Sanremo 2024 con “Sinceramente”. Essere un trend? Un enorme successo

Festival, Speciale

È una delle canzoni più quotate di questo Sanremo 2024: “Sinceramente” di Annalisa arriva come quarto capitolo di un volume inaugurato dalla cantante con gli straordinari successi delle stagioni precedenti.…

È una delle canzoni più quotate di questo Sanremo 2024: “Sinceramente” di Annalisa arriva come quarto capitolo di un volume inaugurato dalla cantante con gli straordinari successi delle stagioni precedenti. “Non c’è un segreto – confessa lei ai giornalisti per giustificare la scalata – non c’è una regola né una formula, si cerca di fare il proprio meglio, di lavorare tanto, giorno dopo giorno, mese e anno, e di mettere la propria esperienza al servizio di ciò che si sta facendo. È quel che faccio quando vado in studio con il mio team. Si lavora tutti tantissimo”.

Il primo talent di Annalisa è stato 13 anni fa, 11 anni fa il primo Sanremo: è tempo, in questo 2024, di accogliere i risultati di un lungo lavoro: classifiche provvisorie e pagelle musicali lo confermano. “Sono focalizzata sul mio percorso e progetto iniziato a settembre 2022 con “Bellissima” – racconta lei citando il primo, fortunatissimo singolo – Volevo proseguire il mio racconto in occasione di Sanremo 2024 per aumentare ancora di più la portata del mio viaggio, o almeno è ciò che cerco di fare. Ho portato al Festival me stessa, il mio racconto e il mio modo di stare sul palco”.

Un lavoro consapevole, e tante citazioni a testimoniare le influenze musicali storie e contemporanee perché, come conferma la stessa Annalisa, per fare questo mestiere è necessario essere spugne pronte ad accogliere tutto ciò che arriva dall’esterno, fonte di ispirazione e crescita. Quanto ai trend lanciati nel mondo social, persino ai balletti, Annalisa si rivela soddisfatta: “è un sogno che si avvera: quando succede significa entrare nella vita delle persone: la nostra vita, oggi, è fatta anche di tutto questo, e il fatto di essere presente per me è un enorme successo”.

C’è un filo conduttore tra le precedenti hit di successo e “Sinceramente”: Annalisa lo individua citando la libertà. Libertà di raccontare una storia d’amore mettendo in piazza la gioia, ma anche liberà di una delusione, di superarla, di amare chi si vuole. “Sinceramente” potrebbe essere dunque interpretato come inno alla libertà di essere come si si sente, nel rispetto degli altri: “quando si dà empatia, la si riceve anche – spiega Annalisa – ci si ritrova in un bellissimo meccanismo”.