Ha preso ufficialmente il via la settimana festivaliera con l’inaugurazione di Casa Sanremo Vitality’s questo pomeriggio al Palafiori. La madrina 2018 è Elisa Isoardi, che ha eseguito il tradizionale taglio del nastro con indosso le creazioni del maestro orafo Michele Affidato. La Isoardi, 35 anni, è una modella e conduttrice televisiva, nonché la compagna del leader leghista Matteo Salvini. Casa Sanremo è nata da un’idea del patron Vincenzo Russolillo insieme allo speaker radiofonico Mauro Marino e si pone come l’hospitality del Festival della Canzone Italiana, firmata dal Gruppo Eventi. Nel 2017 ha celebrato il traguardo dei 10 anni con un successo di 73mila visitatori. Quest’anno si svolgerà fino a sabato 10 febbraio. Partner della manifestazione è Vitality’s, il brand 100% made in Italy che propone una vasta gamma di prodotti per la colorazione, il benessere e l’acconciatura dei capelli. Il 5 febbraio si terrà “Stasera tutti a Casa”, l’esclusivo party organizzato in collaborazione con TV Sorrisi e Canzoni.

Per la Casa trovarsi nella location del Palafiori significa essere situata esattamente in centro, a pochi passi dal Teatro Ariston e accanto alla Sala Radio e Tv Private “Lucio Dalla”, allestita all’ultimo piano dell’edificio, dove le etichette portano a fare promoting sia i Big che le Nuove Proposte. Per l’undicesimo anno consecutivo, quindi, Casa Sanremo costituisce la punta di diamante degli appuntamenti collaterali alla kermesse canora, sotto l’egida del Comune matuziano. All’inaugurazione hanno partecipato il Sindaco Alberto Biancheri e Gianni Berrino, Assessore alla Promozione turistica e Marketing territoriale della Regione Liguria. La Casa, infatti, rappresenta un’ottima occasione di visibilità per Sanremo e una fonte di lavoro per numerose persone del comprensorio. Tutti gli anni, poi, giungono in città tanti appassionati di buona musica e l’intenzione di Casa Sanremo Vitality’s è quella di coniugare accoglienza e contenuti per realizzare un luogo di intrattenimento trasversale non solo per gli addetti ai lavori.

Le radio di questa edizione sono Radio 105, Radio Monte Carlo e Radio Subasio: ogni giorno si collegheranno in diretta e sui loro siti Internet e social network verranno pubblicati servizi fotografici, video e interviste ai cantanti in gara. In aggiunta c’è Radio Festival, la web radio interamente incentrata sull’evento nazional-popolare per antonomasia. La Casa, inoltre, dal 6 al 10 febbraio dopo la mezzanotte farà da prestigiosa cornice agli showcase di: Le Vibrazioni, Renzo Rubino, Enrico Ruggeri e i Decibel, Lo Stato Sociale, il duo Ermal Meta e Fabrizio Moro, Enzo Avitabile, Giovanni Caccamo e Alex Britti con Zap Mama.

Molte sono le novità previste per l’undicesima edizione: il 9 febbraio l’intitolazione di un teatro al cantautore Ivan Graziani; iniziative sociali focalizzate su “Musica contro le mafie”, Unicef, Associazione “Divieto di femminicidio” e “A scuola di rispetto”, un progetto dell’Associazione Equilibra già attivo in alcune scuole superiori e mirato a individuare e denunciare qualsiasi tipo di violenza; omaggi al light designer di fama internazionale e compianto direttore artistico della Città dei Fiori Pepimorgia, agli attori Bud Spencer e Francesco Nuti e al cantautore Rino Gaetano, che nel 1978 arrivò 3° al Festival con “Gianna” con una esibizione innovativa e pronunciando per la prima volta sul palco dell’Ariston la parola sesso; e , in occasione dell’“Anno internazionale del cibo italiano nel mondo”, il 7 febbraio sarà presentata Authentico, l’app gratuita per smartphone che aiuta i consumatori a distinguere i veri prodotti enogastronomici del nostro Paese in modo user-friendly con la scansione del codice a barre.

Infine, torneranno i partner consolidati, dislocati lungo il percorso espositivo della Casa, per offrire una risposta alle esigenze più varie: l’eccellenza alimentare italiana con Fofò Ferriere. Il 6 febbraio si festeggerà il riconoscimento dell’arte del pizzaiuolo napoletano come patrimonio culturale immateriale dell’Unesco alla presenza di Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione UniVerde; la campagna educativa itinerante “Una vita da social” a cura della Polizia Postale e delle Comunicazioni sui temi per i ragazzi dei social e del cyberbullismo; il 9 febbraio si assegnerà il premio “Soundies Awards” della Lucania Film Commission alle case discografiche per il miglior videoclip fra i brani in competizione al Festival, che permetterà al vincitore di girare un video in Basilicata entro il 2018; e gli incontri con i writers, apprezzati e seguiti da un folto pubblico.