Una pioggia di applausi ha accolto l’arrivo della squadra dei conduttori del 68° Festival di Sanremo questa mattina in sala stampa al Teatro Ariston. Come di consueto, ha aperto l’incontro con gli addetti ai lavori il saluto istituzionale del Sindaco della Città dei Fiori. Alberto Biancheri ha dichiarato con felicità che i dati relativi agli ascolti fanno bene alla città e al suo rapporto con la Rai. Tanti i complimenti a Baglioni, alla Hunziker e a Favino per l’alta qualità del lavoro svolto, che ha coniugato musica e intrattenimento, nonché ai maestri dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo, una delle più rilevanti istituzioni culturali matuziane, per la prima volta vestiti di bianco. Il Sindaco, inoltre, ha rivolto un ringraziamento in anticipo a Pippo Baudo, stasera ospite della kermesse canora, per tutto quello che ha fatto per la città nel corso degli anni. Baudo, infatti, è il veterano dei conduttori con ben tredici edizioni dal 1968 al 2008. Sottolineiamo che l’iniziativa contro la violenza sulle donne, lanciata da Biancheri all’inizio della settimana festivaliera e accolta con entusiasmo da Michelle, è stata ripresa e sostenuta da diversi partecipanti al Festival, che si sono appuntati un fiore sull’abito con cui si sono esibiti sul palco. E lo stesso Sindaco stamani è arrivato con un ranuncolo all’occhiello. Il messaggio sta passando anche sui social con l’hashtag #iosonoqui.

Stasera ascolteremo le prime quattro Nuove Proposte, in ordine di uscita: Lorenzo Baglioni con “Il congiuntivo”, Giulia Casieri “Come stai”, Mirkoeilcane “Stiamo tutti bene” e Alice Caioli “Specchi rotti”, quest’ultima proveniente da Area Sanremo. Come ha ricordato Biancheri, Area Sanremo è l’unico concorso-accademia che apre le porte del Festival della Canzone Italiana a due vincitori e nel 2017 è stato affidato per il terzo anno consecutivo all’Orchestra Sinfonica di Sanremo. Eseguiranno, poi, la loro seconda performance dieci Big, sempre in ordine di uscita: Le Vibrazioni con “Così sbagliato”, Nina Zilli “Senza appartenere”, Diodato e Roy Paci “Adesso”, Elio e le Storie Tese “Arrivedorci”, Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico “Imparare ad amarsi”, Red Canzian “Ognuno ha il suo racconto”, Ron con l’inedito di Lucio Dalla “Almeno pensami”, Ermal Meta e Fabrizio Moro “Non mi avete fatto niente” (il brano è stato accusato di non essere del tutto inedito e l’Organizzazione Rai sta facendo i dovuti accertamenti, a più riprese sollecitati dalla sala stampa), Annalisa “Il mondo prima di te” e i Decibel “Lettera dal duca”.