Il Festival 2024 porta il futuro digitale del DAB+ a Sanremo

Festival, Speciale, Territorio

Con l’avvento del Festival 2024, Sanremo si sintonizza sul futuro con l’introduzione del DAB+ (Digital Audio Broadcasting). Questo salto tecnologico, simile a quello vissuto dalla televisione con il passaggio al…

Con l’avvento del Festival 2024, Sanremo si sintonizza sul futuro con l’introduzione del DAB+ (Digital Audio Broadcasting). Questo salto tecnologico, simile a quello vissuto dalla televisione con il passaggio al digitale, segna una nuova era per l’ascolto radiofonico. Grazie al DAB+, ormai presente nelle nostre case e veicoli, si apre un mondo di qualità sonora cristallina e infinite possibilità di programmazione.

L’ultima novità è stata l’attivazione del DAB+ per tutte le emittenti autorizzate a Sanremo, avvenuta in silenzio proprio ieri, 31 gennaio.
Radio Sanremo, dopo quasi cinquant’anni dal suo esordio e grazie al supporto di Sanremo Reti e Media, un’azienda innovativa con radici milanesi e cuore operativo nella vivace Piazza Colombo di Sanremo, si è assicurata una licenza DAB che raggiungerà circa 30 milioni di ascoltatori, coprendo otto regioni: Liguria, Piemonte, Lombardia, Veneto, Romagna, Toscana, Lazio e Campania.

Questo passaggio rappresenta un’evoluzione per Radio Sanremo, che da radio locale degli anni ’70 si proietta oltre i confini regionali, promuovendo il richiamo di Sanremo come città simbolo della musica italiana e attrazione internazionale, anche grazie alla sua presenza online particolarmente gradita all’estero.

L’espansione è iniziata dalla Liguria e dal Veneto e si estenderà presto alle altre regioni. Inoltre, una postazione avanzata garantisce la ricezione del segnale DAB+, anche nel Principato di Monaco e lungo la costa fino a Saint Laurent du Var.

Il DAB+, con la sua eccellente qualità audio e resistenza ai disturbi tipici delle trasmissioni FM, rappresenta il futuro dell’ascolto radiofonico. Questo passaggio al digitale, in linea con le direttive europee, prelude alla graduale dismissione delle frequenze analogiche, confermando l’inevitabile avanzata della tecnologia digitale nell’era moderna.

[Luca Giovannetti]

Tag: