I big della racchetta nel Principato. Dal 12 al 20 aprile torna, sulla terra rossa del Country Club, il Montecarlo Rolex Masters, che dopo i due primi Atp World Tour Master 1000 americani, è l’appuntamento più ambito e che apre la stagione all’aperto dei tornei europei.  
Definiti i 45 giocatori ammessi nel tabellone finale. Per gli appassionati di tennis lo spettacolo e la presenza dei migliori è assicurata: i numeri 1, 2 e 3 del mondo, rispettivamente Rafael Nadal, Novak Djokovic (vincitore della scorsa edizione) e Stanislas Wawrinka, lo svizzero che quest’anno ha vinto gli Australian Open.  
A questa lista, che vanta 24 dei migliori tennisti mondiali, si aggiungeranno poi i 7 giocatori provenienti dalle prove di qualificazione e le restanti 4 wild cards, per un totale di 56 giocatori. Due gli italiani in gara sui quali poggiano le speranze di exploit alla portata: l’armese Fabio Fognini (l’anno scorso in semifinale e sul rosso uno dei più forti tennisti al mondo) e Andreas Seppi. Al momento il grande assente è lo svizzero Roger Federer: per lui comunque una wild card è disponibile per un arrivo anche dell’ultimo minuto. 
Una delle novità di quest’anno è la collaborazione del Montecarlo Rolex Masters con la Fondazione Princesse Charlène de Monaco, che essendo stata scelta fra le diverse organizzazioni umanitarie, beneficerà del sostegno promozionale del programma dell’Atp «Aces for Charity». La Fondazione crea progetti educativi relativi alla sicurezza in acqua, dà sostegno a giovani atleti di talento senza risorse economiche e a progetti sportivi dediti all’educazione infantile. Sport e solidarietà quindi, un binomio vincente.