Cinque categorie differenti per la 63ª edizione del Rallye di Sanremo. Un programma davvero per tutti i gusti, oltre al classico Rallye, si incontreranno auto d’epoca nelle edizioni "Leggenda" e "Storico", poi la ormai attesissima "Coppa dei Fiori" che quest’anno sarà divisa a sua volta i due categorie: europeo e italiano (valido per il campionato italiano di regolarità). Inoltre per la prima volta a Sanremo si sfideranno anche le vetture alimentate ad energie alternative nella categoria a loro dedicata "Eco". Organizzato a cura della AciSanremo, il Rallye attira sempre appassionati da tutto il mondo nella città dei fiori con un programma entusiasmante e spettacolari tappe nell’entroterra della Riviera. Il 63° Rallye di Sanremo è la seconda gara del Campionato Italiano e vedrà al via tutti i protagonisti della serie tricolore, sia quelli che puntano al titolo assoluto, sia le giovani promesse i “baby” rallisti (under 25) del campionato Junior, e piloti di lungo corso a caccia di alloro nei numerosi trofei presenti alla gara della Riviera di Ponente.

Il Programma 63°Rallye Sanremo: Giovedì 7 aprile sulla strada di San Romolo si svolgerà lo Shake Down, ovvero il test degli equipaggi con le vetture da gara. Sempre giovedì 7 aprile, al PalaFiori di Sanremo, saranno effettuate le verifiche sportive e tecniche. Il rally scatterà da piazzale Adolfo Rava venerdì 8 aprile alle ore 12.32 per Gara-1, che terminerà sabato 9 aprile al PalaFiori alle 0.18 della notte.
Poche ore di sonno prima di prendere nuovamente il via di Gara-2 (PalaFiori, ore 6.18 di sabato 9 aprile) e chiudere le ostilità nella stessa giornata alle 16.00, sempre in Piazzale Adolfo Rava.
Gara-1 si disputa su una distanza di 192.93 km di cui 79.34 km suddivisi in sei prove speciali. Un solo riordinamento, in Piazza Borea d’Olmo a Sanremo a partire dalle ore 16.03 di venerdì 8 aprile. Garà-2 avrà uno sviluppo di 331,15 km, di cui 79,56 di tratti cronometrati delle cinque prove speciali. Riordino in Piazza Borea d’Olmo dalle ore 10.34 di sabato 9 aprile.