Il momento dell’esordio si avvicina per le leoncine biancorosse della Salli’s Ventimiglia. E quest’anno dopo più di quindici anni si respirerà profumo di serie C. Una serie che porterà le ragazze della De Luca a confrontarsi con realtà già più organizzate e “difficili” da incontrare rispetto alle partite giocate lo scorso anno nella serie D.

Quest’anno come tutti sanno, Barbara de Luca, sarzanese di nascita ma ventimigliese d.o.c. tornerà ad indossare le ginocchiere tanto amate per dare una mano anche “dentro” il campo alle sue ragazze.

Al termine dell’ennesimo allenamento “tirato” Barbara è soddisfatta del lavoro svolto: “Stiamo crescendo, ci stiamo allenando bene. Ovviamente siamo in piena “campagna acquisti”. Avremmo bisogno ancora di una ragazza al “centro” ma c’è voglia e spirito giusto. Ed ovviamente non vediamo l’ora di esordire in campionato”.

L’attesa in effetti per vedere all’opera la Salli’s è molta. I più ovviamente sono incuriositi dalla possibilità di vedere all’opera l’allenatrice, 92 presenze in nazionale ed un “palmares” a livello di club da “paura”, come si suol dire.

Occorre dire che i calendari saranno resi noti al pubblico a partire da domani sul sito della Fipav Liguria (per ora sono in forma di bozza “leggibili” solo dalle società iscritte ai vari campionati). Ma la cosa che colpisce è il rinnovato amore per la pallavolo a Ventimiglia che, anche quest’anno, ha dato ospitalità al PalaRoja, per gli allenamenti, alla squadra femminile del San Pietroburgo – Leningrado, aprendosi per il terzo anno ad una dimensione internazionale che a queste latitudini ponentine mancava da parecchio tempo (escluso il torneo di Sanremo).

Tutto merito anche del Presidente della Salli’s Giacinto Caputo, anima “ruggente” (non poteva essere altrimenti) del club che lo scorso anno portò le sue ragazze ad assistere ad uno dei match “play off” scudetto che videro coinvolta la “Yamamay Busto Arsizio” (ultimo club professionistico per cui fu tesserata la De Luca), poi risultata vincitrice del campionato.

Insomma Salli’s Let’go…