Gabriele Di Costanzo, allievo e assistente del M° Maurice Daubard, che ha introdotto la pratica in Occidente, e lo segue da molti anni, vuole offrire alle persone interessate un utile strumento per la vita di tutti i giorni per il benessere fisico e mentale.

Il Tumo è la prima delle sei dottrine conosciute in Tibet: un metodo d’insegnamento segreto inerente allo sviluppo del calore psichico tramite il quale possiamo imparare la tecnica per immagazzinare il prana, la nostra energia vitale, trasformando radicalmente la nostra vita. Nel Tibet la tecnica "del calore interno", o Tumo, è praticata dagli yogi delle grotte sull’Himalaya per sopravvivere alle rigide temperature invernali, ma pochi ne conoscono i segreti, trasmessi da maestro a discepolo. Questa tecnica serve a superare le rigide temperature delle montagne che scendono anche a -20° e oltre, pertanto, per i praticanti tibetani di meditazione, diventa necessaria l’utilizzo di questa tecnica che permette di “fabbricare” da se stessi il proprio calore, indispensabile per la sopravvivenza e l’evoluzione

Il Maestro Daubard, nato nel 1930 a Paray le Monial trascorse i primi vent’anni della sua vita nella sofferenza e nelle restrizioni a causa della guerra prima e della malattia poi. Egli soffriva infatti di tubercolosi, pleurite, scoliosi, anemia e decalcificazione. Dopo aver trascorso cinque anni in ospedali e sanatori, rimanendo sdraiato in silenzio e immobilità assolute, era condannato secondo i medici a una vita da handicappato.

In quel periodo incontrò un prete cristiano del sanatorio che aveva a lungo soggiornato in India e lo introdusse alle basi dello Yoga mentale, al controllo del pensiero positivo e del respiro, che gli permisero un primo miglioramento del suo stato di salute. Lo stesso prete gli consigliò la lettura dell’Hatha Yoga e qualche mese più tardi Daubard, nell’inverno del 1956, fece il suo primo bagno freddo. Dopo la lettura di un altro libro, quello di  Alexandra David-Néel "Mistici e maghi del Tibet" sull’adattamento al freddo dei tibetani , egli scoprì il potere dell’ascesi sul corpo, quello che in India è chiamato TAPAS: un’ascesi che genera un’energia che può essere utilizzata per curare il corpo.

Il corso completo avrà inizio mercoledì 28 novembre: questo primo appuntamento sarà utile per approfondire o scoprire l’originale ma efficace pratica.