Una novità in un settore alle prese con un senso di sfiducia verso il futuro senza pari. In questi cinque anni -scrive l’ANGA- abbiamo dimostrato con la nostra fede e attraverso fatti concreti che l’Agricoltura nella nostra regione non è morta , per fare il funerale bisognerà ancora attendere.

Di seguito il programma dell’ANGA:

1) Aumentare la capacità comunicativa interna ed esterna all’ Associazione sindacale

2) Aumentare la coesione e la sinergia delle sezioni provinciali

3) Aumentare i rapporti con enti pubblici ed istituzioni

4) Sviluppare ed incrementare l’esposizione florovivaistica FLORANGA

5) Creare un evento agroalimentare regionale

6) Collaborare alla realizzazione di Fior D’Albenga

7) Creare e consolidare rapporti di gemellaggio con regioni limitrofe

8) Incrementare visibilità ed importanza associativa

Nel presentare il programma di "governo" dell’ANGA LIGURIA, che verrà ufficializzato il prossimo 9 di Agosto 2012 alle ore 19 ad Ospedaletti, il responsabile alla comunicazione dei giovani di Confagricoltura, Marco Damele interviene: " Noi non perdiamo tempo all’interno dell’ Anga per avere un profitto o aumentarci il guadagno, ma lo facciamo per una qualità di vita diversa, per cambiare i rapporti tra i lavoratori della terra, le istituzioni, il sindacato ed il mondo politico, affinchè nasca un nuovo modo di stare insieme e di produrre " ricchezza " dentro e fuori alle nostre campagne".