Arroccata nel Moyen Pays, appena sopra il mare ed appoggiata al Baou, impervie montagne calcaree, Vence continua a stupire i suoi visitatori. Il villaggio ha affascinato molti. La sua luce particolare, il suo clima, i suoi bastioni e vestigia del passato si mescolano con l’atmosfera festosa ed amichevole per farne una città interessante. Numerosi artisti sono passati da questo luogo come Matisse e Chagall. L’anno a Vence è caratterizzato da diversi spettacoli ed animazioni come la battaglia di fiori a maggio, il mercato dei vasai durante i mesi estivi, un festival delle tradizioni permette di riscoprire sia le musiche e danze tradizionali, che i mestieri di un tempo, incontri di cultura, animazioni sulla piazza del Gran Jardin per Natale… Ma il più importante rimane senza alcun dubbio il Festival des Nuits du Sud. Le Nuits du Sud, molto celebri, contribuiscono in larga misura allo splendore della città. Attraverso una programmazione molto eclettica (jazz, elettro, salsa, soul, tango…), il pubblico scopre il mondo della musica. Dall’Europa all’America Latina (Cuba, Messico, Perù, Brasile, Venezuela…) passando per l’Africa, i più grandi musicisti vengono a condividere le loro canzoni a Vence. Con visite organizzate della città è possibile scoprire la ricchezza del suo patrimonio e dei suoi venti secoli di storia. La città di Vence è anche una delle poche ad aver conservato intatti i suoi bastioni medioevali. Oltre alla Cattedrale di Notre-Dame-de-la-Nativité, costruita su di un tempio romano dedicato a Marte, si ricordano parecchie Cappelle a Vence come la Cappella du Rosairedisegnata e decorata da Henri Matisse, la Cappella des Pénitents Blancs, la Cappella Saint-Raphaël, la Cappella Sainte Anne, la Cappella Sainte Colombe e la Cappella Sainte Elisabeth. Nella vecchia città si trova il castello Di Villeneuve, una costruzione del XVIII secolo. La Tour de garde, annessa al castello, risale al XII secolo. Un trenino propone ai turisti di visitare Vence. Per gli escursionisti, parecchie passeggiate permettono di scoprire la città ed i suoi dintorni come il Parcours de l’eau oppure il Col de Vence. Nel luglio 2009, Vence inaugura il Musée Rétif, uno spazio dedicato all’arte contemporanea.